Home Basket femminileWNBA, Women's National Basketball AssociationLos Angeles Sparks Sparks, Nneka Ogwumike: “Resto per ricostruire una buona squadra”

Sparks, Nneka Ogwumike: “Resto per ricostruire una buona squadra”

di Michele Gibin
nneka ogwumike

Solo le Phoenix Mercury possono probabilmente invidiare alle Los Angeles Sparks una stagione peggiore, dal punto di vista delle sventure sportive (e non solo), ma la star Nneka Ogwumike guarda avanti e non ha alcuna intenzione di abbandonare la nave.

Le Sparks hanno mancato i playoffs per la seconda stagione di fila, e il 2022 sarà ricordato soprattutto per l’esonero di coach (nonché gm) Derek Fisher e per il flop Liz Cambage, che al contrario di Ogwumike la nave l’ha abbandonata eccome, a metà stagione e per ragioni personali e contrasti in seno alla squadra. L’ultimo titolo WNBA risale al 2016, e rispetto a due stagioni fa se ne sono andate due star come Chelsea Gray e soprattutto Candace Parker.

Le scelte fatte per rimpiazzare le attuali All-Star di Aces e Sky non hanno funzionato, Cambage e Chennedy Carter in primis, Chiney Ogwumike ha patito il ruolo ridotto e il cambio di scenario a LA e si è pure infortunata spesso, appena 33 partite in due stagioni. E’ toccato alla sorella ed ex MVP Nneka, con qualche sprazzo da Lexie Brown e Brittney Sykes, provare a tenere la barra a dritta il più a lungo possibili.

Ora le sole Katie Lou Samuelson e Sykes saranno sotto contratto per la prossima stagione, il rinnovo di Nneka Ogwumike sarà la priorità e la base su cui provare a ricostruire la squadra.

A me piacerebbe molto tornare. Questa stagione è stata come vivere in una casa che non hai costruito tu, ma dall’anno prossimo possiamo ricominciare a costruire la nostra casa. Ho già i miei piani“. Così Nneka alla conferenza stampa di fine stagione.

Per me è stato pesante quest’anno dover segnare così tanto, sembra strano perché potrebbe essere ciò che chiedono tutte, ma per me si tratta di avere una buona squadra attorno, non essere la star che deve fare un po’ di tutto“.

Tra le decisioni importanti per le LA Sparks ci sarò quella del capo allenatore. Fred Williams, veterano e chiamato a rimpiazzare Fisher a stagione in corso, attende una parola dal front office per decidere se restare a Los Angeles o accettare l’offerta di Auburn nella NCAA.

You may also like

Lascia un commento