fbpx
Home EurolegaEurolega preview Euroleague preview: Panathinaikos-Olimpia Milano

Euroleague preview: Panathinaikos-Olimpia Milano

di Kevin Martorano

Panathinaikos-Olimpia Milano è in programma per giovedì 17 ottobre alle ore 20.30 ed è sicuramente una delle partite più interessanti della giornata di Eurolega. Si affrontano due squadre appaiate a quota 2 punti, con una vittoria ed una sconfitta; ambedue le squadre sono alla ricerca di una vittoria che darebbe molta fiducia ed entusiasmo, dato che si possono considerare due squadre con ambizioni playoffs. Panathinaikos-Olimpia Milano sarà anche una sfida piuttosto affascinante e spettacolare, specialmente nella posizione di playmaker: infatti in cabina di regia ci sarà da un lato Nick Calathes e dall’altro Sergio Rodriguez, due dei migliori passatori della competizione.

Panathinaikos-Olimpia Milano: qui Panathinaikos

Il Panathinaikos arriva alla sfida contro i milanesi reduce da una sconfitta piuttosto inaspettata contro il sorprendente Asvel Villeurbane per 79-78. Di conseguenza i “greens” vorranno subito rifarsi e giocare tra le mura amiche, ad OAKA, può soltanto dare un’ulteriore spinta alla squadra di coach Pedoulakis.

Un uomo fondamentale per l’economia della partita sarà senza dubbio Deshaun Thomas: infatti l’ala del Panathinaikos è un giocatore dinamico ed esplosivo, dotato di una potenza fisica ed un atletismo fuori dal comune. Oltre a queste caratteristiche però, il giocatore dei greci ha anche un ottimo tiro dall’arco, che regala così una doppia dimensione al suo gioco.

Ovviamente anche Nick Calathes sarà importantissimo per la squadra ateniese; il playmaker greco rappresenta spesso e volentieri l’ago della bilancia per i suoi, quindi sarà fondamentale per la squadra di coach Ettore Messina limitare il più possibile l’estro del playmaker del Panathinaikos.

panathinaikos preview

Nick Calathes sarà fondamentale per i suoi, nella sfida contro l’Olimpia.

 

 

 

 

 

Inoltre una chiave tattica importante per la squadra di Pedoulakis sarà fermare Sergio Rodriguez: lo spagnolo è sicuramente il leader dell’Olimpia Milano, sia tecnico che emotivo. Mettere pressione sul playmaker della squadra milanese può influenzare di molto la partita, viste anche le assenze di Shelvin Mack e Nemanja Nedovic (oltre a quella del lungo Arturas Gudaitis) in casa meneghina.

Qui Olimpia Milano

L’Olimpia Milano arriva ad OAKA dopo la vittoria interna contro lo Zalgiris Kaunas, ma anche dopo l’ancor più recente sconfitta contro l’Happy Casa Brindisi in campionato. Ettore Messina vorrà sicuramente avere delle risposte soprattutto dal punto di vista difensivo dei suoi, visto che subire 92 punti contro Brindisi non deve avergli garbato molto. Di conseguenza possiamo attenderci un’Olimpia guerriera e che non mollerà un pallone ad Atene, mettendo moltissima pressione su Calathes e Freddette.

Un matchup interessante sarà quello tra la classe e l’eleganza di Luis Scola e l’atletismo e la forza di Deshaun Thomas: l’argentino potrebbe andare in difficoltà contro un avversario così esplosivo, ma allo stesso tempo potrebbe essere lui ad ottenere un vantaggio nella metà campo offensiva con i suoi movimenti in post basso.

Ad oggi, l’Olimpia ha sempre concesso tantissimi rimbalzi offensivi ai suoi avversari: questo dovrà sicuramente essere limitato in un campo difficile come OAKA, visto che concedere doppi o tripli possessi al Panathinaikos potrebbe essere letale. Grande lavoro quindi soprattutto per il reparto lunghi milanese, in quanto la squadra greca ha giocatori come Papagiannis e Deshaun Thomas che potrebbero essere un fattore a rimbalzo.

Inoltre controllare il ritmo della partita e non far correre il Panathinaikos in contropiede potrebbe dare i suoi frutti alla squadra di Ettore Messina, visto che i greens si esaltano molto se possono correre il campo e trovare punti comodi al ferro in campo aperto.

Sarà inoltre importante ricevere risposte positive anche da giocatori come Riccardo Moraschini ed Amedeo Della Valle (il quale ha disputato un’ottima partita in casa del Bayern Monaco); infatti specialmente l’ex Brindisi, sta ricevendo molta fiducia dal coach della squadra milanese, senza però sfruttarla (soprattutto in Eurolega).

panathinaikos preview

Vladimir Micov sarà chiamato ad un’ottima prova offensiva ad OAKA.

 

 

 

 

 

Offensivamente parlando, sarà importante per l’Olimpia Milano trovare tiri aperti da Vladimir Micov e Michael Roll, due tiratori spesso mortiferi dall’arco. Inoltre anche Sergio Rodriguez sarà chiamato come al solito a dare un contributo importante all’attacco milanese, dato il suo sconfinato talento offensivo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi