fbpx
Home Lega Basket AAcqua S.Bernardo Cantù Acqua S. Bernardo Cantù: Piero Bucchi è il nuovo allenatore

Acqua S. Bernardo Cantù: Piero Bucchi è il nuovo allenatore

di Marco Baroni

Dopo l’esonero di Cesare Pancotto, Piero Bucchi diventa il nuovo allenatore dell’Acqua San Bernardo Cantù. Il coach bolognese approda nella squadra lombarda dopo il fallimento della Virtus Roma e la conseguente esclusione dal campionato di LBA. Il neo allenatore di Cantù firmerà un contratto di una stagione con l’eventuale prolungamento di un altro anno in caso di salvezza.

 Al momento, Cantù si trova penultima (Varese che si trova ultima però ha 4 partite da recuperare) nonostante la qualità di gioco mostrata non rispecchi pienamente il piazzamento in classifica. Piero Bucchi avrà il compito di trasformare questi segnali di ripresa in risultati positivi per raggiungere la salvezza. Sicuramente, Bucchi ha il potenziale e l’esperienza di riuscire nell’impresa. L’anno scorso, con una squadra meno competitiva come poteva essere la Virtus Roma, ha dimostrato di poter raggiungere risultati importanti anche con un roster non di prima categoria.

Acqua S. Bernardo Cantù: la carriera di Piero Bucchi

Dopo aver fatto parte dello staff del Basket Rimini, la sua carriera da allenatore di pallacanestro comincia nel lontano 1996 proprio nella squadra riminese. Alla fine della stagione 1996-1997 conquista la promozione in Serie A1 con i romagnoli.

Dopo 4 anni (nella stagione 1999-2000) si trasferisce sulla panchina della Benetton Treviso dove rimane per due stagioni vincendo una Supercoppa Italiana e una Coppa Italia.

Nel 2001 approda nel Basket Napoli e nella stagione successiva riesce a raggiungere la seconda promozione in Serie A della sua carriera. Successivamente passa alla Lottomatica Roma, dove resterà per due stagioni e mezzo, fino all’esonero avvenuto durante la stagione 2004-05. Nel 2006 torna ad allenare la squadra campana, con la quale vince la sua seconda Coppa Italia.

Dopo aver rescisso il contratto con la società di Napoli, viene incaricato di allenare Milano dove rimarrà per 3 stagioni raggiungendo due finali di Serie A. Tuttavia viene esonerato nel 2011 a causa di una serie di sconfitte. Nello stesso anno firma con l’Enel Brindisi, che militava nella seconda serie italiana. Con i pugliesi vince una Coppa Italia di A2, raggiunge la promozione e l’anno successivo conquista una storica salvezza.

Dopo 5 anni lascia Brindisi e passa per Pesaro e Caserta. Nel 2018 torna ad allenare la Virtus Roma con la quale evita la retrocessione in Serie B e raggiunge la promozione in LBA e la salvezza nella stagione successiva. 

Dopo il fallimento della Virtus Roma, ora passa a Cantù.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi