fbpx
Home Lega Basket AFortitudo Bologna Allianz Trieste–Fortitudo Bologna: la preview del match

Allianz Trieste–Fortitudo Bologna: la preview del match

di Luigi Ercolani

La sedicesima giornata di Lega Basket Serie A ci offre il match Allianz Trieste-Fortitudo Bologna, match del riscatto per entrambe le squadre.

Nella puntata precedente: la Fortitudo arriva carica nella stracittadina con la Virtus, con le certezze acquisita nella sfida contro Brindisi di potersela giocare fino in fondo contro quella che è, a buon diritto una delle legittime pretendenti al titolo di questa stagione. Dall’ambiente filtra moderato ottimismo, anche solo per riuscire a tenere lì la Segafredo. Non riesce, anzi, sono i bianco-blu a non trovare il bandolo della matassa sin da principio mentre gli acerrimi rivali accelerano e non si fanno più riprendere.

È stato derby anche per Trieste, quello tra città irredente dunque meno sentito, ma non per questo dall’esito meno sanguinoso. Tre punti soli segnati nel primo quarto, frutto di una tripla di Justice dall’ala, Aquila Basket sempre con un rassicurante margine a proprio favore dall’inizio alla fine e parole di Dalmasson nel post-partita che, se ci sono state, non sono arrivate ai media.

Curioso come entrambe siano state al vertice della A2 negli ultimi tre anni: nel 2016/2017 i giuliani in una tiratissima e tesissima semifinale eliminarono la F allenata dal triestino Matteo Boniciolli per poi arrendersi in tre partite alla prima Virtus targata Segafredo. L’anno successivo avrebbe potuto ripetersi, ma la Fortitudo transitata nelle mani di Pozzecco non riuscì ad andare oltre il penultimo atto contro la Junior Casale, che fu sconfitta da Trieste nella finale promozione. Infine, l’anno passato, i bianco-blu sono andati vicini alla stagione perfetta, costruendo ottimamente la squadra e salendo in modo inoppugnabile.

Ora arriva la quiete dopo la tempesta? Si vedrà. Certo, per entrambe le compagini di questa sfida l’ultimo turno di campionato è stato un vero e proprio montante in pieno volto. Solo una potrà rialzare la testa.

Allianz Trieste-Fortitudo Bologna: Qui Trieste

Momento duro, molto duro, per i giuliani. Sono arrivati gli sponsor Allianz e Bluenergy e questo permette di guardare al futuro con serenità, mentre nell’ambiente si è iniziata la stagione temendo persino di non riuscire a terminare il campionato.

Ora a livello economico c’è stabilità, ma per mantenerla bisogna mantenere la categoria, e su questo le alte sfere dei giuliani sono state ferree. L’arrivo di Deron Washington garantisce esperienza e bidimensionalità, ma siccome non sarà disponibile prima di gennaio, contro la squadra bolognese sarà ancora il turno di tutti i virgulti che finora hanno dimostrato poco.

L’avversario diretto nella lotta per non retrocedere, Pistoia, è lì a due passi. Non scappa mai ma nemmeno si riduce il gap, e ogni giornata che passa è una in meno per provare a non sperperare l’atto di fede compiuto da Allianz. Trieste è meno solida dei bolognesi che si troverà di fronte, ma l’arrivo di Washington potrebbe convincere qualcuno dei connazionali a sbucciarsi maggiormente le ginocchia come finora non è stato fatto per non subire il taglio.

Qui Fortitudo

Si riparte dalle certezze. Tra queste Pietro Aradori, miglior marcatore italiano del campionato che ha ritrovato stimoli cambiando sponda felsinea, Kassius Robertson miglior marcatore in area per percentuale, Matteo Fantinelli miglior assist-man, la presenza in area di Henry Sims, la pericolosità diffusa di Marteen Leunen.

Comunque decisamente più certezze rispetto a quelle degli avversari, e non potrebbe essere altrimenti visto che comunque la Pompea è in zona playoffs e si candida al ruolo di mina vagante. Risultato frutto di un gioco in velocità molto ben orchestrato da Fantinelli, con gli altri quattro uomini a turno a occupare egregiamente le corsie, obbligando gli avversari ad organizzarsi in modo solo preliminare in difesa.

Una nota di merito per coach Antimo Martino, forse l’ultimo dei colpevoli per l’atteggiamento dei suoi nel derby. Un cortocircuito imputabile molto probabilmente all’ansia da prestazione, un problema su cui di solito tra amici ci si dà di gomito con sorrisi maliziosi ma che è psicologicamente normale, soprattutto per un evento come la sfida tanto sentita tra le bolognesi del basket. Non è nulla di grave, ci sarà tempo per rimediare al ritorno.

Allianz Trieste-Fortitudo Bologna: il pronostico

Verosimile che sia la Fortitudo a prevalere, perché dispone di maggiore certezze e solidità. Attenzione però a non sottovalutare il cuore triestino, che non conosce vittoria dal primo dicembre contro Treviso e il cui orgoglio potrebbe avere un sussulto e risvegliarsi proprio contro i bolognesi. Quest’ultimi, se vogliono prevalere dovranno anche tenere a bada i blocchi lontano e vicino alla palla con cui l’Allianz innesca i suoi tiratori.

Per le altre preview di Lega Basket Serie A clicca qui.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi