fbpx
Home Lega Basket ADolomiti Energia Trento Aquila Basket Trento- Allianz Trieste: la preview

Aquila Basket Trento- Allianz Trieste: la preview

di Alessandro Minola

Sarebbe presto per parlare di sfida salvezza, ma effettivamente Aquila Basket Trento- Allianz Trieste sarà una partita proprio di questa tipologia. I trentini infatti occupano la dodicesima posizione in classifica con dieci punti, mentre i triestini sono penultimi con soli 6 punti. Ovviamente le stagioni delle due squadre hanno avuto andamenti diversi: Trento ha compensato le delusioni in campionato con alcune belle vittorie in Eurocup; Trieste invece ha visto l’ingresso dello sponsor Allianz ma questo lieto evento non si è convertito in buone prestazioni sul campo. Il match di domani sera potrebbe quindi rappresentare un segnale positivo per Trento; per Trieste si tratterebbe di una vera e propria svolta.

Aquila Basket Trento- Allianz Trieste: qui Trento

I ragazzi di coach Nicola Brienza devono riscattarsi dopo la brutta trasferta a Milano di domenica scorsa. Sarà inoltre l’ultima partita del 2019 dei trentini di fronte al pubblico di casa: una vittoria sarebbe un bel regalo di fine anno per tutti i tifosi e porterebbe serenità in tutto l’ambiente.

Rashard Kelly sembra il giocatore più in forma della squadra in questo momento; la sua fisicità servirà per arginare quella dei lunghi triestini, che difettano di grinta ma abbondano di atletismo. Justin Knox è l’ex della partita e potrà fare molto male alla sua vecchia squadra: il suo tiro dalla media sarà un problema a cui Trieste dovrà subito porre rimedio. L’altro giocatore che potenzialmente potrà diventare il protagonista della partita è, come sempre, Alessandro Gentile. Forse il solo De’quan Jones ha le caratteristiche adatte ad arginare lo strapotere fisico e tecnico dell’ala di Trento.

Sulla carta gli esterni trentini sono tecnicamente più forti di quelli dei giuliani e, escluso Daniele Cavaliero, sono anche più esperti. La coppia terribile (per gli avversari) composta da Aaron Craft e Toto Forray imperverserà da entrambi i lati del campo. L’unico che potrebbe avere qualche difficoltà è James Blackmoon, che per rendere al meglio ha bisogno di schemi creati ad hoc oppure spazi lasciati dalla difesa (lasciati magari per bloccare Ale Gentile). Come al solito, centrale sarà il ruolo del trio italiano Mian- Mezzanotte- Pascolo.

Qui Trieste

Sono stati giorni tumultuosi in quel di Trieste: si era infatti parlato di un possibile esonero di Eugenio Dalmasson, poi confermato alla guida della squadra giuliana. Si è fatto qualche nome per un possibile colpo di mercato ma finora nessuna operazione si è concretizzata. Ciò di cui la squadra avrebbe più bisogno al momento è una guardia con tanti punti nelle mani. Nel caso ci fosse la possibilità di effettuare un secondo acquisto, un centro fisico, grintoso e vecchia scuola sarebbe un’ottima aggiunta.

Daniele Cavaliero e Juan Fernandez avranno vita difficile, dato che saranno continuamente pressati dalla difesa di Craft e Forray. Elmore e Justice dovranno prendersi quindi più responsabilità, anche perché con il possibile ingresso di una nuova guardia uno dei due potrebbe essere tagliato.

Hrvoje Peric potrebbe essere messo in difficoltà dalla rapidità dei lunghi avversari. Sicuramente potrà affrontarli nel pitturato, dove la sua fisicità non è seconda a quella di nessuno. Ci si aspetta molto da Akil Mitchell, finora un po’ deludente. De’Quan Jones potrà attaccare con costanza la difesa dei trentini, il punto debole della squadra di coach Brienza.

Aquila Basket Trento- Allianz Trieste: pronostico della partita

Sulla base di quanto visto finora, Trento, che ha dalla sua anche il fattore campo, ha più possibilità di vincere. Ma la voglia di rivalsa di Trieste è grandissima. Sarà quindi il campo a decretare il vincitore.

Potrebbe interessarti anche

3 Commenti

Fulvio Bronzi 26 Dicembre 2019 - 14:08

Ma quanta ignoranza storica\geografica. Se questo è un giornalista dovrebbe cambiare mestiere, non è tollerabile uno oggi non sappia dove sta’
Trieste
E se invece pensa di assolversi pensando che il mio commento è campanilismo ,non è solo ignoranza marroganza. Saluti !ignoranti in storia e geografia vergogna e scusatevi.

Rispondi
Marco Tarantino 26 Dicembre 2019 - 17:11

Ciao Fulvio, mi dispiace per il commento, provvedo a contattare il caporedattore della Serie A per capire il problema di questo articolo e redattore. Ti ringrazio per il feedback

Rispondi
Alessandro Minola 26 Dicembre 2019 - 22:07

Buonasera Fulvio, sono l’autore dell’articolo. Ammetto l’errore e mi scuso. Sono un aspirante giornalista, scrivo su questo sito per imparare il mestiere e in un percorso di apprendimento gli errori sono frequenti e giustamente devono essere corretti. Nel tuo commento però ho riscontrato la stessa superficialità alla base del mio errore. Giudicare in questo modo, basandosi su un solo errore (seppur grossolano) e senza conoscere la persona dietro l’articolo e la sua preparazione, è un comportamento altrettanto superficiale. Capisco la rabbia scaturita dal mio errore, ma i modi utilizzati nel suo commento non le fanno onore.

Cordiali saluti, Alessandro Minola.

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi