Home Lega Basket A EuroCup, Reyer Venezia corsara a Vilnius con un super Brown Jr

EuroCup, Reyer Venezia corsara a Vilnius con un super Brown Jr

di Andrea Grosso

Wolves Vilnius 77-93 Reyer venezia – La BTK EuroCup 2023-24 giunge al suo 7° turno, nonché terz’ultima giornata del girone d’andata, e pone l’una di fronte all’altra Wolves Vilnius e Umana Reyer Venezia.

I padroni di casa, attualmente in testa alla massima lega lituana insieme a Zalgiris e Rytas (record di 8-1), vengono da tre vittorie consecutive nella competizione europea (Besiktas, Lubiana e Prometey) e si trovano al quinto posto del Gruppo A. Dall’altro lato Venezia, che in Serie A si trova davanti a tutti con Virtus Bologna e Brescia (record di 6-1), in EuroCup finora ha faticato e ha collezionato solo due vittorie in sei incontri, finendo nei bassifondi della classifica.

Vilnius dovrà fare a meno di Rasheed Sulaimon, Jeffery Taylor e Arturs Zagars, mentre gli oro-granata vedono ancora ai box Jordan Parks.

Wolves Vilnius-Umana Reyer Venezia: l’analisi del match

La Reyer Venezia centra la sua prima vittoria esterna in questa BTK EuroCup e tiene in vita le sue possibilità di approdare alla seconda fase. Sebbene la competizione debba infatti ancora vedere la fine del girone d’andata, un’ulteriore sconfitta avrebbe portato gli oro-granata ad accumulare un record di due vittorie e cinque sconfitte molto difficile da ribaltare.
Invece, i lagunari con una grande prova di carattere e solidità si intascano un successo convincente che porta grande positività nell’ambiente.

Venezia gioca una partita convincente su ambo le metà campo, tenendo la testa del match praticamente sempre fin dal primo periodo. Gli uomini di Spahija costruiscono il loro successo quarto dopo quarto (+3 dopo 10′, +5 dopo 20′ e +7 dopo 30′), ma De Nicolao e soci danno la spallata decisiva ad inizio ultimo periodo. Dopo aver chiuso la terza frazione sul +7, la Reyer apre il quarto decisivo con un parzialone di 10-1 con cui indirizza definitivamente il match. Trascinati da un Brown Jr devastante (24 punti, 10/15 al tiro), gli oro-granata dilagano possesso dopo possesso sfruttando un crollo verticale dei padroni di casa. La schiacciata di Tucker in contropiede valida per il +18 a 3′ dalla conclusione chiude in anticipo i giochi.

Gli uomini di Spahija comandano il ritmo e giocano ad alta intensità, muovendo bene la palla e trovano diverse buone soluzioni sia individuali che di squadra (ben 6 gli uomini in doppia cifra). Simms, Wiltjer e Tessitori ottengono punti attaccando dal post, mentre Brown Jr, Tucker e Spissu attaccano con costanza il ferro avendo la meglio sulla difesa avversaria.
Nella propria metà campo gli oro-granata soffrono soprattutto i pick&roll che coinvolgono Gagic e Mekowulu, con quest’ultimi che risultano dei clienti difficili da tenere a bada sotto le plance. Nella seconda metà di gara però il livello difensivo di Venezia si alza e Vilnius perde terreno, sino al KO tecnico maturato nell’ultimo periodo.

I lituani dal canto loro giocano una partita di buon livello, considerate soprattutto le diverse assenze. I Wolves riescono a rimanere più o meno sempre in scia degli avversari, evitando di far scappare Venezia già nei primi due periodi grazie a diverse soluzioni individuali. Le difficoltà nella ripresa però aumentano e si sommano alle fatiche dei primi 20/25′ di gioco, con Thurman e compagni che lasciano piano piano sempre più spazio agli avversari. Alla fine Vilnius nei primi minuti dell’ultima frazione va in completo blackout e rimane vittima di una Reyer che aggredisce la partita.

Il tabellino statistico del match

Parziali: 20-23; 19-21; 23-25; 15-21

Totali: 20-23; 39-44; 62-69; 77-93

Wolves Vilnius: Mekowulu 9, Juskevicius* 15, Zukauskas* 9, Miniotas 7, Zemaitis* 4, Thurman* 16, Kozys, Berucka 8, Gagic* 9. Coach: Kemzura

Umana Reyer Venezia: Spissu* 12, Tessitori* 10, Casarin* 2, De Nicolao NE, O’Connell, Janelidze NE, Brooks 5, Simms* 16, Wiltjer 10, Brown Jr 24, Tucker* 14. Coach: Spahija

You may also like

Lascia un commento