Home Lega Basket AGeVi Napoli La GeVi Napoli batte anche la Nutribullet Treviso

La GeVi Napoli batte anche la Nutribullet Treviso

di Andrea Esposito
Il PalaBarbuto al Termine del match tra Napoli e Treviso

La GeVi Napoli Basket batte la Nutribullet Treviso (95-81) al termine di una partita molto convulsa, nervosa, equilibrata. Treviso lotta, ma alla fine è costretta ad alzare bandiera bianca al cospetto di una Napoli che ha gestito meglio il nervosismo che ha contraddistinto l’intera contesa. Super prestazione di Markel Brown, 31 punti in 35 minuti di gioco con uno straordinario 16/16 dalla lunetta. Con questa vittoria, Napoli interrompe una striscia negativa che in campionato durava da tre partite; Treviso continua a faticare tantissimo. In una cornice di pubblico fantastica, con i tifosi che hanno festeggiato la Coppa Italia, Napoli torna alla vittoria.

Napoli – Treviso: la cronaca del match

Il match si apre con una Napoli frizzante, 8-0 di parziale, che lasciava presagire una partita molto diversa da quella che poi si è concretizzata nel corso del match. Treviso entra in partita con la propria difesa, molto aggressiva, che costringe Napoli ad una siccità che dura 6 lunghissimi minuti. Per gli ospiti molto concreta la prestazionedi Allen sotto le plance, doppia doppia da 17 punti con 10 rimbalzi. Ben presto, questa sana aggressività sfocia in eccessivo nervosismo, da ambo le parti. In questo contesto di poco baskete tanti contatti, purtroppo, ci mette lo zampino una terna arbitrale apparsa in diverse situazioni poco connessa alla partita. La contesa, in tempo zero, sfugge dal controllo dei fischietti. In questo bailamme fatto di continui fischi e conseguenti problemi di falli, a farne le spese per primo è Paulicap. Il pivot trevigiano, in poco più di 10 minuti commette 5 falli ed esce dalla partita, alimentando ancor di più il nervosismo. 

Treviso nel secondo tempo non riesce a manterere gli standard difensivi della prima metà e inizia a subire le soluzioni individuali di Napoli, oltre ad un clima pesante creatosi in seguito a tanti fischi (forse eccessivamente fiscali). Nel terzo quarto a far la differenza a vantaggio di Napoli, anche lei falcidiata dai problemi di falli (Owens solo 19 minuti in campo), è Markel Brown: partita superlativa per l’ex Varese, 16/16 dalla lunetta, nonostante i 3 falli la sua difesa è stata decisiva, 31 punti segnati, 9 rimbalzi e 3 assist. 

Nell’ultima frazione prima Harrison e Bowman (30 punti in due) per Treviso; poi Zubcic e Sokolowski (rispettivamente 17 e 22) per Napoli infiammano la partita. Il secondo tempo di Napoli è stato perfetto, 58 punti segnati contro i soli 37 della Nutribullet, certificano la capacità dei partenopei di uscire alla distanza. L’attacco partenopeo riesce a segnarne 95, nonostante un incerto 9/31 dal perimetro (29%); eloquente il dato dei falli commessi: 26 per entrambe le squadre.

I tabellini del match

Parziali: 18-26, 19-18, 30-24, 28-13

Parziali progressivi: 18-26, 37-44, 67-68, 95-81

Napoli: Pullen 5, Zubcic 17, Ennis 11, De Nicolao 0, Owens 2, Brown 31, Sokolowski 22, Lever 7, Bamba 0, Biar 0, Saccoccia 0, Ebeling 0.

Treviso: Bowman 15, De Marchi NE, Zanelli 5, Harrison 15, Torresani NE, Faggian 3,Robinson 10, Scandiuzzi NE, Allen 17, Camara 0, Olisevicius 7, Paulicap 9.

You may also like

Lascia un commento