fbpx
Home Lega Basket ACarpegna Prosciutto Basket Pesaro La VL Pesaro batte la Germani Brescia e si qualifica alle Final Eight dopo 9 anni

La VL Pesaro batte la Germani Brescia e si qualifica alle Final Eight dopo 9 anni

di Leonardo Selvatici

Ultima giornata del girone d’andata della Lega Basket Serie A 2020-21 per la VL Pesaro che alla VitriFrigo Arena ospita la Germani Brescia. In striscia negativa entrambe le squadre, è Pesaro a interromperla vincendo 98-88 e qualificandosi per le Final Eight di Coppa Italia che si svolgeranno dall’11 al 14 febbraio al Mediolanum Forum, parquet amico dell’Olimpia Milano.

VL Pesaro-Germani Brescia: l’analisi del match

Dopo nove anni la Carpegna Prosciutto Pesaro tornerà dunque a giocare le Final Eight di Coppa Italia, un palcoscenico importante che da tanti anni mancava alla città marchigiana. Decisiva la vittoria ai danni della Leonessa Brescia in quest’ultima giornata di andata grazie a un secondo tempo stratosferico da 58 punti segnati.

MVP di partita da dividere equamente a metà tra Marko Filipovity e un ritrovato Ariel Filloy: il primo è risultato essere il top scorer di partita con 24 punti (9/14 al tiro) e 8 rimbalzi, mentre il secondo si è fermato a 22 con 5/7 da tre punti e 5 rimbalzi. Ad accompagnarli ci sono altri 3 giocatori in doppia cifra, tra i quali spicca assolutamente Tyler Cain, autore di 15 punti, 9 rimbalzi e +19 di plus-minus.

Da menzionare ci sono anche però Simone Zanotti e Justin Robinson, entrambi non scintillanti statistiche alla mano ma decisivi per tenere attaccata Pesaro in un primo tempo ben più complicato: sono 8 punti e 3 rimbalzi in 11 minuti per il lungo biancorosso, mentre Robinson ne segna 11 con 3 triple e una difesa molto attenta sul duo Vitali-Kalinoski, entrambi molto pericolosi, seppur con caratteristiche differenti.

Prosegue invece la striscia di sconfitte per la Leonessa Brescia, ora a quattro in fila, che la condanna all’esclusione dalla Coppa Italia per la seconda volta negli ultimi 5 anni. La classifica continua a non sorridere ai biancoblu, ancora dodicesimi a 10 punti e solo a +4 su Varese, squadra ultima in classifica ma con due partite in meno.
Dopo un primo tempo ottimo, la compagine di coach Buscaglia (espulso a fine terzo quarto) è scesa in campo nella ripresa senza la cattiveria necessaria, venendo dominata sotto canestro dai lunghi pesaresi.

Il migliore tra i bresciani è sicuramente TJ Cline, una vera spina nel fianco per la VL per tutto il primo tempo prima di calare anche lui nella seconda metà. A referto sono comunque 19 i punti con 8/11 da due e 8 rimbalzi in un bellissimo duello con l’altra ala grande titolare del match ovvero Filipovity. Molto bene anche Dusan Ristic, in campo solo 23 minuti ma ostico per Cain con i suoi 213 centimetri segnando 15 punti e 6 rimbalzi.
Tra i rivedibili della sfida compaiono sicuramente Kenny Chery e Tyler Kalinoski, non abbastanza aggressivi contro degli avversari sotto taglia come Robinson e Filloy. Il playmaker canadese chiude il match con 2 punti e 1/8 dal campo, mentre Kalinoski fa meglio offensivamente con 13 punti ma anche 4 falli e -8 di plus-minus.

Il tabellino della partita

Parziali singoli quarti: 22-16; 24-23; 28-15; 30-28.

Punteggio progressivo: 22-16; 40-45; 68-60; 98-88.

Carpegna Prosciutto Pesaro: H.Drell, A.Filloy 22, L.Cabini n.e, T.Cain 15, J.Robinson 11, M.Tambone 6, G.Robinson, B.Basso n.e, M.Serpilli n.e, M.Filipovity 22, S.Zanotti 8, C.Delfino 12. Coach: Jasmin Repesa.

Germani Basket Brescia: D.Crawford 8, D.Moss 11, S.Parrillo 9, K.Chery 2, T.Kalinoski 13, T.Cline 19, D.Ristic 15, G.Bortolani 4, L.Vitali 7, B.Sacchetti, A.Ancellotti ne, A.Bertini n.e. Coach: Maurizio Buscaglia.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi