fbpx
Home Lega Basket ABasket mercato A Luke Maye-Aquila Trento: arriva l’ufficialità

Luke Maye-Aquila Trento: arriva l’ufficialità

di Alessandro Bisetto

Luke Maye-Aquila Trento, è ufficiale il trasferimento del giocatore. L’ americano classe 1997 è reduce da una stagione in G-League con i Wisconsin Heard, dove ha realizzato 10,7 punti e 7,5 rimbalzi di media. Maye, ala di 203 centimetri per 109 chilogrammi, ha scelto  la società trentina per la sua prima esperienza europea dopo gli anni di formazione oltreoceano. Coach Brienza può dunque contare su un nuovo innesto di valore dopo il recente acquisto di Gary Browne, arrivato per compensare all’addio di Aaron Craft.

Il percorso di Luke Maye

La carriera di Maye si sviluppa in maniera definitiva con il suo arrivo ai North Carolina Tar Heels, squadra con cui peraltro vince il titolo NCAA nel 2017 battendo in finale Gonzaga. Le sue stagioni migliori si sono viste però nei due anni successivi, dove è diventato un vero e proprio leader del prestigioso college, superando sempre i 15 punti e i 10 rimbalzi di media a partita. Nel 2018 è inserito nel miglior quintetto di Conference e nel terzo miglior quintetto a livello nazionale, facendo scattare su di lui anche i radar di alcune squadre NBA.

Nell’estate del 2019 è chiamato dai Milwaukee Bucks nel roster della Summer League, per poi essere girato ai Wisconsin Heard, dove ha giocato nell’ultima stagione e dove ha ben figurato nelle 34 gare disputate, tirando con il 35,1 % da tre punti e con il 92,1 % dalla lunetta dei tiri liberi.

Luke Maye-Aquila Trento: le parole di coach Brienza

Sono arrivate subito le prime parole di coach Brienza, che commenta così l’arrivo del lungo americano.

Siamo molto contenti di inserire Luke nel nostro roster, si tratta di un giocatore che avrà grande impatto sulla squadra a vari livelli: è un’importante aggiunta a livello tecnico e tattico, ma darà tanto al gruppo anche in termini di mentalità e di presenza emotiva, vista la sua grinta e il suo modo di stare in campo che lo rendono un eccellente compagno di squadra.

Fonte: Sportando

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi