Home Lega Basket ADolomiti Energia Trento Capitan Melli indica la via, l’Olimpia Milano fa 1-1 contro Trento

Capitan Melli indica la via, l’Olimpia Milano fa 1-1 contro Trento

di Kevin Martorano
Olimpia Milano, Shields in azione in Gara 2 contro Trento

Si è giocata Gara 2 dei Playoffs di LBA 2024 tra Olimpia Milano ed Aquila Trento, la serie che senza ombra di dubbio ci ha regalato sin qui la più grande sorpresa della post-season, visto che in Gara 1 la Dolomiti Energia Trentino è riuscita a ribaltare il fattore campo e sbancare il Forum, cosa che nei Playoffs italiani non succedeva dal 2021. La squadra di coach Ettore Messina ha riportato nei 12 Johannes Voigtmann, complice il nuovo infortunio di Billy Baron: per lui si tratta di un risentimento muscolare al polpaccio destro e le sue condizioni sono da rivalutare nei prossimi giorni. Oltre a Baron sono rimasti fuori per turnover Denzel Valentine, Alex Poythress e Maodo Lo. Per l’Aquila Trento ancora assenti Udom e Niang.

Olimpia Milano-Aquila Trento: l’analisi del match

L’Olimpia Milano vince Gara 2 al termine di una partita divertente da vedere, ma che sicuramente non ha fatto pienamente felici i tifosi milanesi ed anche coach Messina, visto che i problemi difensivi rimangono. Infatti la squadra milanese gioca forse la miglior partita offensiva della sua stagione italiana, ma Trento continua a far vedere di saper far male eccome agli avversari. Il punteggio finale è di 104-93 in favore dei biancorossi, che più volte sono stati anche sopra le 20 lunghezze di vantaggio.

Capitan Melli ha indicato la via sin dalle primissime battute, visto che ha segnato i primi 12 dei 14 punti dei suoi, ed ha continuato arrivando a toccare anche un clamoroso 9/9 dal campo. Lui, insieme ad uno scatenato Shavon Shields nel secondo quarto, hanno effettuato la fuga per l’Olimpia Milano.

La chiave principale del match è stata la percentuale al tiro da tre punti: infatti l’Olimpia ha tirato con un incredibile 61.1% da dietro l’arco (11/18), non pagando dazio il 40% concesso a Trento sotto questo fondamentale (12/30) e soprattutto il 71% da due punti della squadra di coach Galbiati.

Altro aspetto che ha indirizzato la partita è stato sicuramente il duello a rimbalzo: l’Olimpia Milano non ha sofferto stavolta ed ha vinto il duello sotto canestro per 32-20, non soffrendo eccessivamente Cooke come invece è successo in Gara 1.

Dal punto di vista individuale, per l’Olimpia Milano troviamo i 28 punti con 5 assist di Shavon Shields, letteralmente incontenibile dalla difesa trentina. A lui si aggiungono i 18 punti con 6 rimbalzi di Melli, oltre agli 11 di Hall ed ai 10 di Hines e Mirotic. Per la Dolomiti Energia Trentino continua a giocare un’ottima serie Kamar Baldwin che ne segna 22, come sono 22 anche i punti di Hubb.

Il tabellino statistico di Gara 2

Parziali singoli quarti: 35-20, 30-28, 22-16, 17-29.

Parziali progressivi: 35-20, 65-48, 87-64, 104-93.

Olimpia Milano: Bortolani n.e, Tonut 7, Melli 18 (6 reb), Napier 6 (7 ast), Ricci 3, Flaccadori 9, Hall 11, Caruso n.e, Shields 28 (5 ast), Mirotic 10, Hines 10, Voigtmann 2. Coach Messina.

Aquila Trento: Ellis 8, Hubb 22, Alviti 8, Conti n.e, Forray 3, Cooke 7, Diarra n.e, Biligha 9, Mooney 10, Hommes 4, Baldwin 22. Coach Galbiati.

You may also like

Lascia un commento