fbpx
Home Lega Basket A Olimpia Milano-Openjobmetis Varese: preview del match

Olimpia Milano-Openjobmetis Varese: preview del match

di Omar Valentini

Il settimo turno del campionato di Serie A vedrà andare in scena una delle grandi classiche del basket italiano: domenica 3 novembre si giocherà Olimpia Milano-Openjobmetis Varese al Mediolanum Forum. La sfida è ricca di spunti interessanti, visto che è una partita fra due squadre destinate secondo i pronostici ad una stagione con obiettivi molto diversi, ma di fatto appaiate in classifica a quota 6 punti. Il sesto posto provvisorio delle due squadre da’ vita ovviamente ad uno spirito simile per le due contendenti: da un lato l’entusiasmo degli ospiti è dovuto ad alcuni risultati positivi ottenuti in campionato, reduci dalla debordante vittoria interna contro Brindisi che ha contribuito ad aumentare la fiducia nei mezzi tecnici del roster a disposizione di coach Caja; dall’altro, l’entusiasmo è dovuto alla strepitosa vittoria di Eurolega contro il Barcellona, con primo posto in classifica conquistato (insieme ai catalani ed al CSKA Mosca). I biancorossi milanesi p sono protagonisti finora di una stagione molto particolare che vede i ragazzi di Messina collezionare grandi prestazioni in Eurolega, salvo poi abbassare concentrazione e intensità all’interno dei confini nazionali.

Olimpia Milano-Openjobmetis Varese: qui Milano

L’Olimpia è tornata al successo in campionato settimana scorsa a Roma, grazie ad una buona prestazione corale (5 uomini in doppia cifra) con Kaleb Tarczewski ed il solito Vladimir Micov sugli scudi e si prepara ad affrontare il derby Olimpia Milano-Openjobmetis Varese. La settimana europea ha portato buone notizie con il ritorno di Shelvin Mack, Jeff Brooks e Nemanja Nedovic, che dopo aver assaggiato il campo domenica scorsa è stato protagonista nel successo contro l’Alba Berlino di martedì con la specialità della casa, ovvero il tiro da tre punti. Per Milano il margine d’errore è molto risicato: le tre sconfitte collezionate nel primo mese di stagione regolare non permettono nuovi passi falsi, considerando soprattutto la continuità di rendimento della Virtus Bologna che marcia in vetta alla classifica come un rullo compressore. Da valutare le condizioni fisiche dei giocatori di Ettore Messina, visto il grande sforzo collettivo prodotto venerdì sera contro il Barcellona. Il roster dei meneghini è però abbastanza profondo da reggere i numerosi impegni di questa fase della stagione, facendo valere il tasso tecnico superiore di uomini come Sergio Rodriguez e Luis Scola, sempre più inseriti negli ingranaggi della squadra di Messina.

Qui Varese

I biancorossi sponda Varese volano sulle ali dell’entusiasmo dopo la netta vittoria con Brindisi, ciliegina sulla torta di un periodo che ha visto la squadra di coach Caja reagire con brillantezza alla terribile sconfitta con Sassari della prima giornata. Varese ha dimostrato di saper giocare a viso aperto contro squadre ben più quotate, grazie principalmente all’encomiabile applicazione difensiva mostrata da tutti gli effettivi a disposizione. Il leader designato sarà come sempre Josh Mayo: il capocannoniere del campionato sta attraversando un grande momento di forma e sarà il pericolo numero uno per l’Olimpia. Le variabili per Varese sono rappresentate dagli altri due esterni americani: Jason Clark arriva alla terza presenza in stagione e dovrà iniziare a dare sfoggio del suo potenziale offensivo, mentre L.J. Peak è chiamato alla prova di maturità dopo la prestazione da MVP contro Brindisi. Non ci sono dubbi per quanto riguarda la panchina: capitan Ferrero, Tambone e Natali hanno già dimostrato di essere gli uomini di sacrificio perfetti per le idee tattiche di Caja, e saranno pronti a dare la solita sostanza contro avversari ben più quotati.

La Chiave ed il pronostico

Il diverso tonnellaggio sotto le plance è sempre stato la chiave di volta negli scontri fra le due squadre: anche nelle scorse stagioni la Openjobmetis ha dato filo da torcere a Milano, grazie alla presenza sotto canestro di Cain, capace di sfruttare la propria tecnica contro la mole di gente come Tarczewski o Raduljica. Quest’anno l’Openjobmetis ha un lungo con caratteristiche diverse: Jeremy Simmons è infatti un giocatore più verticale, un saltatore capace però di giostrare con naturalezza anche fronte a canestro. Milano dovrà quindi essere brava a sfruttare il proprio maggior peso sotto canestro, senza sottovalutare le difese di Caja, che costringe tante volte i suoi al raddoppio sistematico sui lunghi avversari, grazie alla duttilità e all’intelligenza di Vene, difensore dalle letture impeccabili. Se Milano vincerà il duello sotto canestro, per Varese sarà molto difficile uscire dal Forum con due punti in più in classifica.

Sulla carta Olimpia Milano-Openjobmetis Varese vede la squadra milanese leggermente favorita, sia per la differenza di valore dei due roster e sia per l’entusiasmo della squadra di coach Messina, visto che serate come quella di venerdì possono anche cambiare una stagione intera.

Percentuale: Olimpia 60%-Openjobmetis 40%

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi