fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsDallas Mavericks Lakers-Mavs, il duello tra James e Doncic va a LeBron: “Luka sei un gran figlio di…”

Lakers-Mavs, il duello tra James e Doncic va a LeBron: “Luka sei un gran figlio di…”

di Michele Gibin

Finisce all’overtime, dopo una partita tirata ed un secondo tempo bellissimo, la sfida tra i Los Angeles Lakers di LeBron James ed i Dallas Mavericks di Luka Doncic. Ed a spuntarla a Dallas sono i Lakers, che passano per 119-110 con 70 punti complessivi della coppia LeBron James -Anthony Davis.

King James chiude la sua gara con una tripla doppia da 39 punti, 12 rimbalzi e 16 assist, con 4 recuperi e 4 su 9 al tiro da tre punti, per Davis una prova da 31 punti e 8 rimbalzi, in 43 minuti.

Dal canto suo, Luka Doncic ha risposto con la sua decima tripla doppia in carriera (31 punti, 13 rimbalzi e 15 assist), affermandosi come il più giovane giocatore della storia NBA a raggiungere tale traguardo. Numeri che però non sono bastati a Dallas Mavs ad evitare una sconfitta: una tripla dall’angolo di Danny Green (14 punti a fine gara), imbeccato da James, ha mandato tutti ai tempi supplementari sul punteggio di 103 pari.

Mavs che erano volati sul +3 con un tiro da tre punti di Dorian Finney-Smith, trovato da Doncic, e che sul possesso finale hanno deciso di non spendere l’ultimo fallo a disposizione, per mandare i Lakers in lunetta. “Me ne prendo la responsabilità” Così coach Rick CarlisleIl nostro piano era commettere fallo evitando di farlo in una situazione di tiro. Ma non ne siamo stati in grado“.

La sfida tra James e Doncic ha vissuto anche di scontri diretti tra i due. Il “vecchio” James ha forzato i cambi difensivi soprattutto nella seconda parte di gara, in un match up cercato dai Lakers, come confermato dal rientrante Kyle Kuzma (9 punti in 19 minuti per lui) “Abbiamo cercato di coinvolgere (Doncic, ndr) in più pick and roll possibile, e capitalizzare su quello“. James ha giocato una partita a tutto campo, sottolineata da un paio di “coast to coast” dopo il rimbalzo difensivo che dimostrano una volta di più la sua freschezza atletica, anche alla sua 17esima stagione NBA.

Quando ho visto Danny Green libero” James commenta l‘ultimo possesso Lakers dei regolamentari “Ho solo cercato di fargli arrivare il pallone. Il passaggio era un poco basso, ma Green si trova a sua agio anche con la palla bassa, ed ha segnato lo stesso“. L’ex giocatore di Toronto Raptors e San Antonio Spurs ha segnato un tiro difficile, uscendo da un blocco di Dwight Howard, facendo saltare il difensore sulla finta e lasciando andare il pallone all’ultimo istante utile prima della sirena: “Il coach ha disegnato un gioco perfetto, i blocchi sono stati perfetti così come il passaggio di LeBron“.

Dopo la gara, tra “allievo e maestro” un bellissimo e virile scambio di complimenti, con James che abbraccia Doncic: “Continua così, sei proprio un gran figlio di p…“, citando la famosa frase incisa sul portafogli di Jules Winnfield, personaggio di “Pulp Fiction” interpretato da Samuel L. Jackson.

I suoi complimenti sono una cosa pazzesca per me” Così DoncicLo seguo da sempre, è sempre stato il mio idolo. Giocare contro di lui una partita così, poi ricevere dei complimenti del genere da lui è davvero incredibile, speciale per me. I Lakers? Possono vincere il titolo“.

Dal canto suo, James mostra enorme rispetto per le doti del giovane fuoriclasse sloveno “Non si può mai sapere chi sarai in grado di ispirare. Giocando nella giusta maniera, valorizzando i miei compagni e giocando rispettando il Gioco, sono riuscito ad ispirare un ragazzo nemmeno nato in America. Qualcosa di speciale. Guardarlo giocare è bello, il modo in cui sa creare per se e per i suoi compagni (…) duello? Non sono così interessato a queste cose. Doncic ha talento, amo il suo modo di giocare (…) lui gioca ‘the right way’“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi