Home Lega Basket A L’Olimpia Milano travolge l’UnaHotels Reggio Emilia

L’Olimpia Milano travolge l’UnaHotels Reggio Emilia

di Kevin Martorano
Olimpia Milano-Fenerbahce: i destini biancorossi ancora in mano a Sergio Rodriguez

In quella che √® stata la gara di apertura della sedicesima giornata di Lega Basket Serie A, l’Olimpia Milano ha completamente travolto una UnaHotels Reggio Emilia che non √® mai riuscita a mettere in difficolt√† la squadra milanese.

L’Olimpia ha rinunciato per turnover a Kaleb Tarczewski e Malcolm Delaney (quest’ultimo presente a referto ma non √® mai sceso in campo), oltre che agli indisponibili Vladimir Micov e Shavon Shields; dall’altra parte invece c’√® stato l’esordio di Dominique Sutton, ma non √® stata invece la gara dell’altro nuovo arrivato Petteri Koponen. Andiamo ora a vedere quali sono state le chiavi del match che ha visto l’Olimpia Milano vincere contro l’UnaHotels Reggio Emilia

Olimpia Milano-Reggio Emilia: le chiavi del match

In quella che potrebbe essere anche una delle quattro sfide di primo turno delle Final Eight di Coppa Italia, l’Olimpia ha fatto vedere tutta la propria forza e profondit√† di roster. Infatti sin dal primo quarto la squadra di coach Ettore Messina ha effettuato la fuga, mettendo subito in discesa la propria domenica di campionato (31-18 a fine primo quarto).

Reggio Emilia d’altro canto, ha dato l’impressione di essere partita scoraggiata, dandosi gi√† per spacciata di fronte ad un avversario obbiettivamente superiore: sono arrivate infatti ben 25 palle perse, molte delle quali gratuite. Per poter pensare di impensierire una corazzata come quella milanese infatti non possono essere ammesse una quantit√† cos√¨ elevata di palle perse e quella di oggi ne √® la dimostrazione: Reggio infatti ha tirato molto bene dal campo (50% al tiro da due punti e addirittura il 61% da dietro l’arco), ma le 25 palle perse hanno di fatto consegnato il match ai ragazzi di coach Messina.

Inoltre, quando la partita non era ancora definitivamente chiusa, grazie ad alcune di queste palle perse l’Olimpia √® riuscita ad andare in contropiede e segnare punti facili, che hanno metaforicamente tagliato le gambe alla squadra ospite.

Inoltre, nonostante le statistiche di fine partita dicano il contrario, l’Olimpia Milano ha tirato molto bene da dietro l’arco: all’intervallo, le percentuali milanesi da tre punti erano del 75% (9/12), mentre per gran parte del terzo quarto ha continuato a segnare, seppur con meno frequenza, da tre punti. Le percentuali al tiro pesante per l’Olimpia infatti sono state sporcate nell’ultimo quarto, il quale √® stato vero e proprio garbage time, concludendo con il 41.7%.

Parlando dal punto di vista dei singoli, in casa milanese sono state ottime le prestazioni di Sergio Rodriguez (18 punti e 7 assist in 17 minuti di gioco) e di Gigi Datome, il quale in appena 15 minuti di utilizzo ha segnato 15 punti.

In casa UnaHotels da segnalare la buonissima prova di Leonardo Candi, il quale ha messo a referto 18 punti con 3 assist.

Il tabellino statistico del match

Parziali singoli quarti: 31-18; 31-18; 20-22; 20-15.

Parziali progressivi: 31-18; 62-36; 82-58; 100-73.

Olimpia Milano: K.Punter 12, Z.LeDay 15, D.Moretti 5, R.Moraschini 9, M.Roll 14, S.Rodriguez 18, P.Biligha 10, A.Cinciarini 2, M.Delaney n.e, J.Brooks, K.Hines 2, L.Datome 15. Coach: Ettore Messina.

UnaHotels Reggio Emilia: D.Sutton 2, J.Bostic 10, L.Candi 18, F.Baldi Rossi 3, C.Profilio n.e, B.Taylor 13, M.Giannini, F.Elegar 8, F.Bonacini 3, M.Diouf 2, T.Kyzlink 14. Coach: Antimo Martino.

You may also like

Lascia un commento