Home Lega Basket ADolomiti Energia Trento Reggio Emilia è salva battendo Trento: successo agevole

Reggio Emilia è salva battendo Trento: successo agevole

di Federico Circhirillo
colpo-salvezza-reggio-emilia-trieste-sbancata-75-80

UNAHOTLES REGGIO EMILIA 94 – 70 DOLOMITI ENERGIA TRENTO – Ultima giornata di regular season per il campionato di Lega Basket Serie A che vedeva ancora aperta la sfida salvezza e quella per l’ultimo posto nei Playoff. Al PalaBigi di Reggio Emilia la palla a due tra l’Unahotels e la Dolomiti Energia Trento è stata alzata alle ore 18.00 in contemporanea con il resto della giornata. I padroni di casa allenati da coach Dragan Sakota dopo aver ottenuto tre successi consecutivi, che li avevano portati fuori dalla zona calda, hanno collezionato altrettante sconfitte stravolgendo nuovamente la classifica. Sono così arrivati all’ultima gara stagionale dovendo fare di tutto per ottenere la vittoria salvezza.
Dall’altra parte, gli ospiti di coach Lele Molin arrivano alla sfida già sicuri di partecipare alla post season con la sesta casella in classifica grazie anche alle due vittorie ottenute contro l’Happy Casa Brindisi e quello ancora più prestigioso nell’ultimo turno contro la Reyer Venezia

Reggio Emilia-Trento, l’analisi del match

L’Unahotels Reggio Emilia guidata dal solito Andrea Cinciarini riesce a conquistare la salvezza e la conseguente permanenza in Serie A. Il playmaker italiano è stato autore di una prova da 13 e ben 14 assist, ormai un abitudine per i tifosi emiliani. Oltre a lui è da segnalare Olisevicius risultato importante anche nella sfida di quest’oggi contro la Dolomiti Energia Trento con 16 punti tirando con il 100% da tre punti (4/4). Per gli ospiti ci sono 15 punti da Grazulis e 12 da Matteo Spagnolo tirando con il 90.9% dal tiro libero (10/11) e recuperando 3 palloni, migliore dei suoi nella statistica. 

Una sfida quella andata in scena al PalaBigi che è sembrata fin da subito senza storia anche grazie alla grande voglia di Reggio Emilia di mantenere la categoria davanti al proprio pubblico. Il primo quarto degli uomini di coach Sakota è stato quasi perfetto con 29 punti realizzati contro i 19 messi a segno dagli ospiti. Divario che non ha fatto altro che aumentare fino alla fine del terzo periodo quando il punteggio registrava il massimo vantaggio per i padroni di casa sull’81 a 49.
Ma andando ad analizzare i dati statistici della partita si nota come Reggio abbia tirato con il 56.7% da due punti (17/30) contro il solo 40.5% di Trento (15/37). Ma la grande differenza tra le due squadre lo fa sicuramente il tiro dalla lunga distanza con i padroni di casa che ne realizzano ben 16 sui 27 tentativi per il 59.3% con Olisevicus, Hopkins e Jones capaci di segnarne 4 a testa; gli ospiti invece si fermano ad un basso 33.3% con solo 6 triple realizzate su 18 tiri presi. 

Il tabellino del match

Parziali singoli quarti: 29-19, 22-14, 30-16, 13-21

Parziali progressivi: 29-19, 51-33, 81-49, 94-70

Unahotels Reggio Emilia: Reuvers 15, Giberti, Hopkins 15, CIpolla, Strautins 3, Stefanini, Cinciarini 13 + 14 ass, Olisevicius 16, DIouf 9, Lee 8, Senglin 3, Jones 12. Coach: Dragan Sakota

Dolomiti Energia Trento: Conti 5, Spagnolo 12, Forray 4, Flaccadori 10, Udom, Crawford 11, Ladurner 3, Grazulis 15, Atkins 7, Lockett 3. Coach: Emanuele Molin

You may also like

Lascia un commento