fbpx
Home Lega Basket AFortitudo Bologna Varese-Fortitudo: ritorno al futuro

Varese-Fortitudo: ritorno al futuro

di Gabriele Ramponi

VareseFortitudo è sempre stata una partita molto sentita dalle due tifoserie. Come dimenticare le partite che nascevano ogni volta che si giocava questo match, partite bellissime, che non avevano mai un vincitore scritto prima della palla a due e che regalavano punteggi tirati fino all’ultimo.

La Fortitudo manca in serie A da un po’ di tempo, ma finalmente la terza giornata di LBA tornerà a regalare l’appuntamento  che tifosi Bolognesi e Varesini aspettano da un bel pezzo. La squadra di casa arriva da una prova molto convincente contro Trieste, i trenta punti di scarto dati sono una dimostrazione di forza impressionante che i giocatori di Attilio Caja hanno fornito ai propri tifosi ma, dall’altra parte troveranno una formazione particolarmente in forma ed esperta come la Fortitudo, che è uscita vincitrice dagli ultimi due impegni e che, domenica scorsa, ha battuto addirittura i campioni d’Italia della Reyer Venezia.

Qui Fortitudo: cosa aspettarsi dai felsinei 

La squadra di Coach Antimo Martino viene da due successi di fila contro Pesaro e Venezia, nei quali sono emersi punti forti e deboli dei suoi giocatori. Uno dei problemi è senza ombra di dubbio la difesa, 81 punti di media concessi agli avversari sono veramente troppi e su questo bisognerà lavorare molto per concederne di meno e ottimizzare il risultato delle partite, senza rischiare di arrivare sempre a finali punto a punto, e qui arriva il secondo problema.

L‘incapacità di chiudere la partita farà sì che prima o poi la Fortitudo si troverà con l’amaro in bocca e con due punti sfumati. Con la squadra pesarese sopra di 20 punti, all’inizio dell’ultimo quarto, ha portato a casa la vittoria con soli 8 punti di scarto e contro Venezia, la squadra biancoblu è sempre stata avanti di 10 lunghezze ma a due minuti dal termine i lagunari si erano rifatti sotto fino al -2.  In questo incontro la leadership di Pietro Aradori e Stefano Mancinelli potrebbe fare la differenza, la loro capacità di segnare con continuità senza prendersi e forzare troppi tiri è fondamentale per gli equilibri della squadra. Matteo Fantinelli si ritroverà contro un playmaker più piccolo, e potrebbe sfruttare il mismatch a suo favore anche spalle a canestro, infine la “chirurgia” dei canestri di Rok Stipcevic e Kassius Robertson potrebbe dare una mano alla squadra per portare a casa due punti di straordinaria importanza, che farebbero continuare la striscia positiva a tre successi su 3 partite.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🎬751423 @mancio6 🦅!! #finalmentefortitudo⚪🔵

Un post condiviso da Pompea Fortitudo Pallacanestro (@fortitudo103_official) in data:

Qui Varese: cosa aspettarsi dai bosini

Quale sarà la vera faccia di Varese? Quella pavida e spaesata dell’esordio contro Sassari o quella sicura e determinata contro Trieste? Questa partita ci darà una risposta.

La prima gara ha mostrato una squadra sciolta, imprecisa e poco motivata davanti ai suoi supporter e solo questo è già una motivazione sufficiente per un immediato riscatto. Nella seconda gara tutti questi aspetti negativi sono stati eliminati grazie all’ottimo lavoro di coach Attilio Caja durante la settimana. La ritrovata leadership dell’MVP della seconda giornata Josh Mayo sarà una brutta gatta da pelare per la difesa bolognese che insieme a Jeremy Simmons rappresenta un’asse play-pivot di tutto rispetto. Tra le fila degli italiani non vanno sottovalutato Matteo Tambone, ormai una garanzia che sin dai tempi di Ravenna ha sempre fatto ottime prestazioni contro i biancoblu, poi capitan Ferrero,  bandiera della squadra varesina, che fornirà  la solita sostanza sia in attacco che in difesa nei minuti che gli verranno concessi, ed infine per chiudere il nucleo italiani non si può non menzionare la partita dell’ex Luca Gandini, pivot titolare in lega 2 ai tempi di Matteo Boniciolli Massima attenzione a LJ Peak, che dopo il buon campionato giocato a Pistoia la scorsa stagione vuole continuare a dimostrare di essere un ottimo realizzatore.

La differenza la faranno i due allenatori, avrà la meglio l’esperto Attilio Caja o l’emergente Antimo Martino? Il match sarà sicuramente tirato ma Varese sembra leggermente favorita per una vittoria all’ultimo minuto.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi