Home Lega Basket ACarpegna Prosciutto Pesaro Varese torna alla vittoria, Pesaro ancora KO

Varese torna alla vittoria, Pesaro ancora KO

di Federico Circhirillo

La ventesima giornata del campionato di Serie A di basket si chiude con la sfida tra l’Openjobmetis Varese e la Carpegna Prosciutto Pesaro. La palla a due sarà all’Itelyum Arena di Masnago alle ore 20.00 per la sfida che chiuderà questo turno. Questa sarà l’ultima partita della sosta prima di dare spazio alle Final Eight di Coppa Italia che si giocheranno a Torino dal 14 al 18 di febbraio. Tornando con il focus sulla sfida vediamo i padroni di casa allenati da coach Tom Bialaszewski che sono reduci da tre sconfitte nelle ultime quattro giocate, ad eccezione del successo allo scadere contro la Vanoli Cremona.
Al momento in campionato il bottino dice sette vittorie e dodici sconfitte e solo due successi di vantaggio sull’avversaria di questa sera che occupa il penultimo posto in classifica. Pesaro dal canto suo sta vivendo un momento molto difficile con una striscia aperta di sette sconfitte consecutive. L’ultima di queste arrivata domenica scorsa, 4 febbraio, contro Scafati è arrivata nelle battute finali dopo essere stati avanti per gran partita dell’incontro. 

Varese -Pesaro, l’analisi del match

L’Openjobmetis Varese torna al successo e lo fa davanti al proprio pubblico, che per l’occasione ha riempito gli spalti, contro Pesaro con il punteggio di 91 a 80. Una partita guidata per tutto il tempo ad eccezione del vantaggio iniziale degli ospiti che realizzano il primo canestro e poi si trovano costretti ad inseguire i biancorossi. La Carpegna Prosciutto ottiene così la sua ottava sconfitta consecutiva che la fa scendere al penultimo posto solitario a causa della vittoria di Treviso sul campo di un’Aquila Trento sempre in crisi. 

Varese è superiore a Pesaro in tutti i dati statistici relativi ai tiri, ma andiamo ad analizzare dove ha ottenuto una buona percentuale. Il tiro libero è dove la squadra di casa è stata più precisa con 14 tiri su 15 che hanno trovato il fondo della retina (93.3%) a fronte di un più impreciso 68.2% degli ospiti con 7 errori (15 su 22). Pesaro che ha avuto le polveri bagnate anche nel tiro da tre punti con un misero 7 su 36 (19.5%) con Bluiett il miglior realizzatore con 3 tirando comunque con il 37.5%. Varese ne mette a referto 13 su 35 tentate (37%) con Gabe Brown il più preciso con 4 realizzazioni su 6 tiri presi.
Gli uomini di coach Sacchetti riescono però a vincere la lotta a rimbalzo con 51 rimablzi catturati di cui ben 19 offensivi contro i padroni di casa che si fermano a 43 con solo 9 in attacco. Stessa storia anche negli assist con Pesaro che ne totalizza 24, Bamforth il migliore con 8, contro i 19 di Varese con Mannion che ne smazza 8. 

Entrambe le squadre chiudono l’incontro portando 4 giocatori in doppia cifra: per la squadra di casa il top scorer è il già citato Gabe Brown che chiude a quota 18. Dietro di lui ci sono: il solito Olivier Hanlan con 17 e 6 assist e la coppia di italiana formata da Mannion e Moretti che si fermano a 12. Il miglior realizzatore per Pesaro è l’ala americana Markis McDuffie con 16 punti, seguito dal playmaker Andrea Cinciarini che ne segna 14 con 5 assist e a chiudere ci sono i 14 di Bluiett e i 12 di Quincy Ford. 

Il tabellino del match

Parzali singoli quarti: 29-21, 18-22, 22-21, 22-16

Parziali progressivi: 29-21, 47-43, 69-64, 91-80

Openjobmetis Varese: Spencer 6, Librizzi, Virginio 3, Hanlan 17, Mcdermott 9, Mannion 12 + 8 ass, Ulaneo 6, Woldentensae 8, Moretti 12, Brown 18. Coach: Tom Bialaszewski 

Carpegna Prosicutto Pesaro: Bluiett 14, Visconti 3, Ford 12, Maretto 2, Cinciarini 14 + 5 ass, Bamforth 8 + 8 ass, Tambone 3, Mazzola 6, Totè 2, Mockevicius, Mcduffie 16. Coach: Meo Sacchetti

You may also like

Lascia un commento