fbpx
Home NBA, National Basketball Association Euroleague Preview: Olympiacos BC- Galatasaray Odeabank

Euroleague Preview: Olympiacos BC- Galatasaray Odeabank

di Nicola Garzarella

L’Olympiacos ospita allo “Stadio della Pace e dell’Amicizia” i turchi del Galatasaray per questa ventiseiesima giornata di Eurolega. L’incontro sembrerebbe apparentemente semplice per i greci ma guai a sottovalutare gli impegni.

L’Olympiacos ( 18-7) sta vivendo un momento di forma straordinario: 9 vittorie in 10 partite tra Eurolega e campionato. L’ultima sconfitta dei greci è stata quella, immeritata ma preventivabile, ad Istanbul contro il Fenerbahce. Ora il secondo posto non è utopia ma, tra le mura amiche, oggi bisogna vincere. Il Galatasaray (8-17) sta facendo i conti con una stagione sottotono  sia in Europa che in campionato. I turchi di Ergin Ataman pagano una rosa non all’altezza della competizione e una generale disorganizzazione a livello di gioco.

OLYMPIACOS, LA LEGGE DEL PIREO PER SOGNARE

Olympiacos

Printezis e Spanoulis, i due veterani del team greco

Andare di questi tempi al Pireo può essere molto sgradevole. Il meteo recita infatti possibilità di piogge, molta umidità e altissime percentuali di sconfitta. Solo due squadre in questa rassegna sono riuscite a violare le mura dello “stadio della Pace e dell’Amicizia”: CSKA e Maccabi. L‘Olympiacos che perse le due sopracitate gare non era tuttavia paragonabile a quello attuale. Nella prima parte di questa competizione i greci sembravano una squadra timorosa e impacciata; poi Sfairopoulos ha invertito il trend. Oggi gli ellenici sono tra i team più temibili d’Europa. Il loro gioco offensivo armonioso e una difesa arcigna hanno contribuito poi ai seguenti successi. E non c’è nessuna voglia di fermarsi.

Questa con il Galatasaray è una partita da non sbagliare. Sfairopoulos spera di poter contare sul miglior Vassilis Spanoulis (13 ppg 6.3 apg) apparso ancora fuori forma causa infortunio. Tuttavia il coach greco ha di che sorridere. Georgios Printezis (13 ppg 5 rpg) ed Erick Green ( 10.3 ppg ) stanno vivendo un gran momento di forma; con Spanoulis a mezzo servizio sono loro i leaders della squadra. Un’altra nota lieta nelle fila greche è il rientro al 100% di Matt Lojeski (10.4 ppg). L’americano è il leader della second-unit greca e quando è in giornata riesce spesso a fare la differenza.

L’Olympiacos non deve sottovalutare gli avversari. Una sconfitta oggi sarebbe una batosta sia a livello morale che di classifica. Sfairopoulos dovrà mantenere alta la concentrazione di ogni singolo atleta. Anche giocatori come Papanikolau (8 ppg), Mantzaris (6 ppg) e Waters ( 6.2 ppg) saranno chiamati ad offrire il loro contributo e dovranno rispondere bene per evitare sorprese. A fare il resto sotto la plance ci penserà Khem Birch ( 8,1 ppg) sia in attacco che in difesa.

Sinan Guler – Galatsaray

GALATASARAY, MISSION-IMPOSSIBLE PER EVITARE L’ULTIMO POSTO

L’Odeabank si presenta a questo incontro con tanti, anzi tantissimi, dubbi e ben poche certezze. I turchi non sono riusciti a trovare una continuità di risultati e solo 8 vittorie sono un bottino davvero magro. Ataman e i suoi avevano ambizioni ben diverse ad inizio stagione; tuttavia ora sono coinvolti in una “guerra dei poveri” per evitare di chiudere l’Eurolega all’ultimo posto. Compiere una impresa al Pireo potrebbe tuttavia rappresentare la svolta di una intera stagione, almeno a livello morale. I turchi dovranno giocare al meglio delle loro possibilità cercando di sfruttare la fisicità e la tecnica dei suoi uomini migliori.

La mission-impossible dei turchi passa per le mani di Sinan Guler ( 10,7 ppg 5.4 apg), Vladimir Micov ( 11.1 ppg ) e Blake Schlib ( 10 ppg). Loro sono i tre tenori della squadra turca e sono anche gli unici che hanno le qualità per far male all’Olympiacos. La prepotenza fisica dei turchi potrebbe essere una delle chiavi di questa gara; Austin Daye ( 8 ppg) e Alex Tyus ( 10 ppg 6 rpg)  dovranno far valere le loro qualità cercando di impensierire Birch e soci.

Fondamentali dalla panca saranno le prove di Jon Diebler ( 9 ppg), Goksenin Koksal ( 4 ppg ) e Bruno Fitipaldo (7 ppg) che dovranno tenere testa alla second-unit greca. La partita è di quelle davvero difficili ma il Galatasaray ha già battuto l’ Olympiacos infliggendogli una pesante sconfitta. Ripetere quella prestazione ad oggi pare quasi utopia ma in Eurolega nulla è impossibile.

CHIAVI DI GARA

L’attacco dell’Olympiacos ( 79 ppg) dovrà mantenere alta l’intensità contro un avversario che potrebbe rivelarsi molto insidioso. Spaziature perfette, circolazione palla , perentuali buone da oltre l’arco solo le qualità che i greci dovranno mettere in campo per confermare il pronostico. A livello difensivo si dovrà prestare molta attenzione alla fisicità del Galatasaray capace di mettere in difficoltà chiunque nel pitturato. Birch avrà il suo bel da fare contro Tyus in un matchup molto intrigante. Raddoppiare giocatori come Guler e Micov potrebbe essere l’arma giusta per spegnere le velleità turche.

Nonostante un attacco da 79 ppg, il Galatasaray non è mai riuscito ad inanellare prestazioni convincenti consecutive. Tuttavia oggi dovranno cercare di superarsi per tentare l’impresa al Pireo. Il quasi 40% dalla lunga distanza è un’ottima carta da giocarsi contro la difesa greca. Cercare di punire i missmatch, mettere in ritmo i tiratori e sfruttare la forza fisica sono le uniche armi dei turchi per tentare il colpo. Per quanto riguarda la fase difensiva l’unico modo è cercare di mantenere alta l’intensità per tutti i 40 minuti. Non sarà facile battere l’Olympiacos ma cercare di rendergli la vita difficile con una difesa solida è l’unico modo provare a spaventare Spanoulis e soci.

Il team turco esulta al termine di una gara

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi