fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsCleveland Cavaliers I Cleveland Cavaliers cercheranno di cedere JR Smith in estate

I Cleveland Cavaliers cercheranno di cedere JR Smith in estate

di Andrea Notari

I Cleveland Cavaliers tenteranno di scambiare JR Smith durante la prossima estate. La notizia è stata riportata da Joe Vardon di The Athletic che ha dunque svelato il motivo per cui la franchigia dell’Ohio non ha tagliato la guardia.

 

Il 33enne ha collezionato soltanto 11 presenze in questa stagione, di cui 4 partendo nel quintetto titolare, uscendo di fatto dal progetto della squadra pur essendo uno dei veterani dopo l’addio in estate di LeBron James con destinazione Los Angeles Lakers. Le sue cifre recitano 6.7 punti, 1.9 assist, 1.6 rimbalzi con il 30.8% da oltre l’arco.

 

Trade JR Smith: i Cavs vogliono liberarsi del pesante contratto

 

Dopo la vittoria del titolo nel 2016, i Cavs decisero di far firmare a JR Smith un quadriennale da 57 milioni di dollari (forse, col senno del poi, non una grande idea). La prossima sarà l’ultima di questo accordo ma Cleveland dovrà pagare soltanto 3.9 milioni, a fronte dei 15.8 che costerebbe, se riuscissero a cedere il giocatore o a tagliarlo entro il 30 giugno.

 

L’addio è ormai scontato da molto tempo, soprattutto dopo che proprio JR rese noto il 1 novembre 2018 il desiderio di voler essere scambiato. Smith criticò infatti aspramente la decisione dei Cavaliers di voler “tankare” in questa annata: “Non credo che l’obiettivo sia vincere, l’obiettivo non è quello di uscire e cercare di ottenere il maggior numero di vittorie possibile”, disse il giocatore a Jason Lloyd di The Athletic. “Penso che l’obiettivo sia quello di sviluppare e perdere per ottenere le scelte della lotteria. Penso che sia sempre stato il piano”. 

 

Non solo perché JR Smith si dichiarò anche contrario ad un eventuale buyout: “Non voglio che la mia eredità venga ricordata così a Cleveland. Non penso che sia giusto per le persone che vedo ogni singolo giorno che girano per l’arena, non penso che sia giusto per gli istruttori oi ragazzi dell’attrezzatura … lo guardo in modo diverso da come sono scambiati. Mi piace la dichiarazione di essere comprato”.

 

A quel punto la deadline del 7 febbraio venne passata senza che succedesse nulla e, da quel momento, JR Smith non ha mai più messo piede in campo aspettando l’addio in estate. Difficile capire oggi chi potrebbe puntare su un veterano, molto discontinuo, come lui ma i Cavaliers faranno di tutto per liberarsi del suo pesante ultimo anno di contratto.

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi