fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative Il GM dei Bucks Jon Horst chiede il prolungamento del contratto

Il GM dei Bucks Jon Horst chiede il prolungamento del contratto

di Giovanni Oriolo

Due anni fa i Milwaukee Bucks cambiarono general manager, passando da Arturas Karnisovas a Jon Horst. Il nativo del Michigan è al secondo anno di un contratto triennale, ma per Gery Woelfel di Woelfel’s Press Box, Horst sarebbe intenzionato a chiedere il prolungamento del contratto in questa off-season, con un adeguato aggiustamento del salario.

Jon Horst, il GM meno pagato della NBA, chiede il prolungamento del contratto

L’ex dirigente dei Pistons è riuscito, in due anni, a costruire un roster da 60 vittorie e da Finali della Eastern Conference. Anche, se non soprattutto per questo, Horst meriterebbe un’estensione e la proprietà dei Bucks sembra essere intenzionato a trovare un nuovo accordo.

Sempre stando a quanto scritto da Woelfel, Horst, è stato il GM meno pagato della NBA negli ultimi due anni. Il suo stipendio attuale dovrebbe girare intorno ai 500 mila dollari all’anno (questo era il dato riportato da ESPN poco dopo la promozione di Horst a direttore sportivo). I GM più pagati della NBA guadagnano tra gli 8-10 milioni di dollari l’anno.

Horst il primo dei tanti futuri rinnovi in casa Bucks?

Sempre nell’articolo di Woelfel si legge la dichiarazione sul tema “rinnovo Horst” di un dirigente NBA rimasto anonimo:

Se mi chiedessi quale sarebbe una buona offerta di rinnovo per Jon (Horst, ndr), direi circa 3 milioni di dollari l’anno). Questo sarebbe uno stipendio di GM di medio livello e penso che Horst sia considerato un GM di medio livello. Ma, conoscendo i proprietari dei Bucks, credo riceverà un offerta inferiore a ciò che merita

Come intuibile da queste ultime dichiarazioni, i proprietari dei Bucks non sono famosi per essere degli “zii paperoni”.

Il co-proprietario della franchigia di Milwaukee Marc Lasry ha dichiarato che farà di tutto per riprovare l’assalto alla vittoria finale nei prossimi playoffs. Per fare ciò Lasry (e non solo lui) pensa sia necessario mantenere tutti i suoi giocatori principali nella prossima off-season. I vari Khris Middleton, Malcom Brogdon, Nikola Mirotic, e Brook Lopez diventeranno free agent dal 1 luglio e la missione in casa Bucks è cercare di tenerne il più possibile (cosa assolutamente non semplice).

Chi meglio di colui che li ha portati nel Wisconsin potrà convincerli a rimanere?

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi