fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Clippers Livingston vorrebbe tornare ai Clippers per la prossima stagione: “Sarebbe fantastico, ma sono soddisfatto anche così”

Livingston vorrebbe tornare ai Clippers per la prossima stagione: “Sarebbe fantastico, ma sono soddisfatto anche così”

di Giovanni Oriolo

Dopo una lunga carriera, coronata con i 3 anelli vinti con la maglia dei Golden State Warriors, Shaun Livingston è vicino al ritiro. L’ex giocatore degli Warriors però, ha un ultimo desiderio da esprimere prima di appendere canotta al chiodo: tornare un’ultima stagione a Los Angeles, sponda Clippers.

Livingston in cerca di una squadra che abbia bisogno delle sue caratteristiche

Livingston si è infatti dichiarato disponibile a firmare un contratto (il suo ultimo) con una delle sue ex squadre, i Clippers. Il 33enne è attualmente free agent dopo che gli Warriors hanno rinunciato ad esercitare la team option presente sul suo contratto per la stagione 2019\2020.

A questo punto del mio percorso NBA, si tratta di fare la scelta più giusta per finire la carriera nel modo migliore” Così Shaun ai cronisti del Journal Star. “Ora devo capire qual è la squadra a cui possano servire di più le mie qualità. Io devo trovare un team a cui manca un uomo in uscita dalla panchina, che porti una forte leadership nello spogliatoio, esperienza da mettere al servizio dei giovani e una mentalità vincente… Ormai sono nella fase della mia carriera in cui queste sono le cose che hanno maggior valore per me

L’ultimo desiderio di Shaun Livingston, chiudere la carriera ai Clippers

Alla domanda: “Ma un ritorno ai Clippers ti piacerebbe?” Livingston è dovuto uscire allo scoperto. Il 3 volte campione NBA ha infatti dichiarato che sarebbe fantastico per lui un ritorno nella franchigia di Los Angeles, team che nel 2004 lo scelse al draft e nella quale militò fino al 2008.

Sarebbe fantastico tornare ai Clippers, sarebbe l’opzione ideale. Ma bisogna vedere se rientro nei loro piani e se c’è un posto per me a roster. Perché tornare senza esser necessario non avrebbe molto senso. C’è stato, nei giorni scorsi, un certo interessamento da parte loro. Però ancora non è arrivata nessuna proposta

View this post on Instagram

Kawhi Leonard è stato molto vicino a firmare con i Lakers o rifirmare con i Raptors prima di scegliere i Clippers🔥🔥🔥🔥🔥 Ha fatto la scelta migliore? ° ° ° #kawhileonard #clippers #lakers #la

A post shared by NBA Passion (@nbapassion_com) on

In questa estate, alla corte di Doc Rivers, sono arrivati l’MVP della Finals NBA Kawhi Leonard e il terzo classificato al premio di MVP della regual season Paul George. Innesti che hanno fatto dei Clippers i più seri pretendenti al prossimo anello. Livingston sa bene che firmando con il team di Los Angeles avrebbe l’opportunità di vincere l’ennesimo titolo della sua carriera. L’ex Warriors si è dichiarato comunque felice della sua carriera a prescindere da dove sceglierà di giocare il prossimo anno.

I roster verranno completati tra questa e la prossima settimana” ha detto in chiusura di intervista Shaun. “Se si presenterà un’opportunità di quel livello, e ovviamente dovranno assicurarmi il ruolo che cerco nella squadra, la accetterò. In caso contrario, sono disposto ad andare a giocare anche in squadre meno competitive. Quella vissuta in questa lega, fino ad ora, è stata una grande avventura e sono soddisfatto anche così“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi