fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsIndiana Pacers Pacers, Oladipo fa dietrofront sul suo addio: “Voci tutte false”. Sarà vero?

Pacers, Oladipo fa dietrofront sul suo addio: “Voci tutte false”. Sarà vero?

di Francesco Catalano

Si aggiunge un altro tassello a quella si può definire ormai la telenovela tra Victor Oladipo e gli Indiana Pacers. Da parecchie settimane circolano insistentemente delle voci che vedono Indiana indaffarata nel cercare un acquirente per la loro stella.

A Indianapolis, infatti, dopo l’uscita al primo turno dei playoffs c’è stata una piccola rivoluzione. E’ stato licenziato coach Nate McMillan ed è arrivato un nome nuovo come quello di Nate Bjorkgren, prima assistant coach di Nick Nurse ai Toronto Raptors.

Il progetto dei Pacers sembra ora quello di creare una squadra competitiva che possa superare la soglia del primo turno partendo dal trio formato da Malcolm Brogdon, Domantas Sabonis e TJ Warren. In questa prospettiva, Victor Oladipo e Myles Turner sembrano un po’ fuori dai piani ed è per questo che i loro nomi sono molto caldi negli ultimi giorni.

Pochi giorni fa sono uscite anche delle voci che vedevano direttamente Oladipo chiedere ad altre franchigie se avessero potuto fare un’offerta per lui. Soprattutto, si parlava di Toronto Raptors, Miami Heat e New York Knicks. Insomma, dei rumors che sicuramente non avranno fatto piacere ad Indiana (soprattutto per un eventuale comportamento poco consono e corretto da parte del giocatore) e che quindi hanno richiesto un intervento diretto dell’ex giocatore dei Thunder nella giornata di ieri.

Quest’ultimo ha negato tutto ed ha confermato di credere ancora seriamente nel progetto dei Pacers. “So che ci sono persone che stanno dicendo che io ho chiesto delle trade. Questo non è semplicemente vero. Adoro i miei compagni di squadra, sto bene nello stato dell’Indiana e sono pronto a guidare questa franchigia fino al titolo”.

Parole sentite o di facciata? Difficile dirlo, anche se sembra che la bilancia penda di più verso la seconda opzione. Alcuni analisti, anche dopo queste dichiarazioni, hanno continuato a sostenere che l’opzione più probabile è quella che vedrà Oladipo lontano dai Pacers.

Il cambio d’allenatore sembra aver soddisfatto il giocatore (i suoi rapporti con McMillan, infatti, erano diventati tutt’altro che idilliaci), ma forse non è abbastanza. L’ex Thunder sarebbe anche eleggibile per una estensione contrattuale, ma questo è l’ultimo degli scenari possibili. Anche nel caso in cui rimanesse ad Indiana, “Dipo” entrerebbe nell’ultimo anno del suo contratto e poi cercherebbe di guadagnarsi durante la free agency del 2021 un contratto a cifre più alte di quelle che riceverebbe ora.

Ma la domanda che in molti si pongono è: Oladipo tornerà mai ai livelli pre-infortunio? Difficile dirlo: sicuramente le cose fatte vedere in primavera e nella bolla di Orlando non sono incoraggianti. L’ex Magic era sembrato spesso spaesato ed è parso solo la brutta copia dell’All-Star che aveva fatto vedere di poter essere.

I dubbi su di lui sono quindi ancora molti, anche per quanto riguarda dei possibili acquirenti. Ma, in ogni caso, nel frattempo, non si placano le voci che lo vedono accostato alle squadre più disparate. Al momento, valutando tutte le dichiarazioni e le voci che si stanno accavallando, la strada più probabile potrebbe essere ancora quella della trade.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi