LeBron James: "Alle Olimpiadi il 3 vs 3? Non fa per me"
89531
post-template-default,single,single-post,postid-89531,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

LeBron James: “Alle Olimpiadi il 3 vs 3? Non fa per me”

Kyrie Irving-LeBron James Kyrie Irving LeBron James

LeBron James: “Alle Olimpiadi il 3 vs 3? Non fa per me”

LeBron James, stella dei Cleveland Cavaliers, ha parlato della novità che sarà introdotta alle prossime Olimpiadi estive: la presenza di un nuovo sport come il basket 3 vs 3. All’emittente CBS Sports, il Re ha riferito testuali parole: “Sono felice che sia stato introdotto questo nuovo sport, è una vittoria di tutti noi. Molti fan mi dicono di partecipare come rappresentante degli USA, ma sinceramente non sono molto bravo a giocare un 3 contro 3″. Questo quanto riferito da LeBron James alla testata americana. È difficile, quasi impossibile quindi, vedere un James che svolgerà un ruolo attivo in questo nuovo sport a partire dai prossimi giochi olimpici e probabilmente egli tentennerà anche a dare la candidatura per rappresentare la “vera” squadra di basket alle olimpiadi stesse; posto il fatto che egli avrà già 35 anni nel 2020.

James, il quattro volte MVP dell’NBA, ha inoltre aiutato la squadra nazionale a vincere due ori e un bronzo (alle olimpiadi del 2004 in Atene) quando ancora aveva solamente 19 anni. Alla luce, quindi, di queste statistiche ci sembra difficile guardare The King con pochi “sudditi” sul campo, nonostante il pensiero di fare squadra con solamente i suoi compagni di squadra Kyrie IrvingKevin Love, ci fa già balzare alla mente il fatto che formerebbero una squadra formidabile.

Inutile dire che la squadra più allenata e pronta a gareggiare in una partita di basket 3 vs 3 sono sicuramente gli USA, ma vedremo solamente fra tre anni quali saranno le reali contendenti della squadra a stelle e strisce.

Ricordiamo infine che il comitato olimpico internazionale ha accettato la proposta di questo nuovo sport solamente venerdì scorso e questa nuova versione della pallacanestro farà il suo debutto ufficiale a Tokyo in occasione delle Olimpiadi che si terranno nel 2020.

<strong>LeBron James</strong> in un'azione di gioco di queste <em>Finals 2017</em> contro <strong>Klay Thompson</strong>, guardia e ala piccola dei <strong>Golden State Warriors</strong>

LeBron James in un’azione di gioco di queste Finals 2017 contro Klay Thompson, guardia e ala piccola dei Golden State Warriors

Giovanni Maria Zinno
gm.zinno@gmail.com

Ragazzo di 18 anni appassionato del basket NBA da quando Sportitalia mi fece innamorare di questo sport. Simpatizzo per i Los Angeles, sì quelli rossi e bianchi, perché essere dei Lakers era troppo mainstream.

No Comments

Post A Comment