Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsDallas Mavericks NBA, i Magic bloccano Doncic anche senza Banchero

NBA, i Magic bloccano Doncic anche senza Banchero

di Alessio Marostica
bol bol suns

Dopo essere diventato il secondo giocatore nella storia della lega ad aver segnato più di 30 punti in partite consecutive, Luka Doncic interrompe la sua serie realizzativa positiva.

Senza la spinta da record della loro stella, i Dallas Mavericks perdono in casa degli Orlando Magic per 87-94. Franz Wagner guida i Magic da protagonista mentre per la prima volta in questa stagione Paolo Banchero ha guardato i compagni dalla panchina a causa di un problema alla caviglia.

Mavs battuti a Orlando, Doncic: “Abbiamo giocato male”

Dopo aver concesso molti punti nelle ultime due sconfitte, i Magic sono riusciti a tenere i Mavericks sotto quota 90 punti. Chuma Okeke, partito in quintetto al posto di Banchero, alla prima partita in stagione ha avuto da subito un compito fondamentale: marcare Luka Doncic. La strategia dei Magic, infatti, come spiegato dal giocatore stesso, si focalizzava sul limitare il più possibile lo sloveno:”È uno dei migliori della lega. Volevamo metterlo sotto pressione a tutti i costi senza rendergli facile nulla, questo è stato il nostro piano per tutta la gara”. Okeke ha poi chiuso la partita con 8 punti e 7 rimbalzi.

Il protagonista della serata è stato Franz Wagner con una prestazione da 22 punti e 6 assist. Il tedesco nelle ultime 5 partite sta avendo una media al di sopra delle aspettative formata da 23 punti e 5.6 assist. Nel post partita, Wagner sottolinea l’importanza del gruppo:”Abbiamo tutto per far bene e dimostrare quanto valiamo sia come gruppo, sia come singoli. Dobbiamo correggere certi errori e migliorare nei finali di partita”.

Serata non eccezionale per Luka Dončić, numericamente inferiore rispetto alle precedenti: ”Abbiamo giocato male, me compreso. Qualsiasi squadra nella lega può batterci, dobbiamo affrontare meglio le partite”. Per lo sloveno “solamente” 26 punti, 6 rimbalzi e 6 assist.

Anche coach Kidd non è soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori: ”Abbiamo sbagliato tiri aperti e non possiamo permetterci questo. Dobbiamo essere più precisi e segnarli”.

You may also like

Lascia un commento