Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Molte squadre NBA starebbero spingendo per posticipare il Draft 2020

Molte squadre NBA starebbero spingendo per posticipare il Draft 2020

di Lorenzo Brancati
draft nba 2020

Come previsto, i disagi che l’attuale pandemia sta portando in tutto il mondo dello sport stanno investendo anche il Draft NBA 2020. La raccolta di dati e informazioni sui prospetti candidati alla notte delle scelte sta procedendo a rilento e a fatica, complice la cancellazione dei tornei collegiali.

Non risuona così come sorpresa quanto riportato da ESPN.com: molte squadre della NBA starebbero facendo di tutto per posticipare la notte del Draft 2020. Ad oggi ancora previsto per il 25 giugno, si starebbe provando a farlo scivolare a non prima del prossimo 1 agosto. Ciò darebbe l’opportunità, o quantomeno la speranza, di rimediare a tutte le attività che in queste settimane stanno andando perdute.

Inoltre, per ora, la lega ha diffuso nella giornata di lunedì indicazioni molto precise. Nessun tipo di allenamento o di interviste in presenza sono permessi tra franchigie e prospetti. I contatti sono per ora limitati a conferenze online di una durata massima di 4 ore per giocatore. Alle squadre è inoltre proibito richiedere video di allenamenti privati sostenuti di recente.

A quanto filtra, il commissioner Adam Silver non prenderà nessuna decisione ufficiale riguardo il calendario NBA fino almeno al 1 maggio.  La data proposta per il Draft sarebbe chiaramente flessibile, in base a quando, e secondo quali modalità, la stagione riprenderà. Se riprenderà.

Come affermato da molti dirigenti, la notte delle scelte e il periodo della free-agency dovranno rimanere strettamente legati alla fine della stagione. Altrimenti perderebbero gran parte del loro senso.

You may also like

Lascia un commento