Contratti boomerang: quando una firma rischia di diventare dannosa per il futuro

by

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

In NBA in alcuni casi, soprattutto negli ultimi tempi, a ridosso dell’innalzamento del salary cap, si stanno verificando offerte contrattuali per alcuni giocatori con valori fuori mercato, con cifre che non sono poi ripagate dal campo. Andiamo a vedere quali firme potrebbero rallentare o minare il processo di crescita di alcune franchigie nella lega di basket americana.

#10 Dwyane Wade

Franchigia: Chicago Bulls
Contratto: Player option per il secondo anno di un contratto da 23.8 milioni di dollari e 23.2 nell’anno appena conclusosi per i Tori.

E’ tornato a casa sua, ma non sembra aver mai trovato veramente il feeling con la squadra: dopo alcune sfuriate è diventato il terzo violino dietro a Jimmy Butler e Rajon Rondo. Il suo futuro dipenderà tanto dalla scelta che farà la dirigenza con il numero 21. Se JB verrà confermato, probabilmente Wade eserciterà l’opzione, altrimenti potrebbe salutare dopo solo un anno. VAI AL PROSSIMO>>>

Wade Bulls
Wade Bulls

AVANTI

Direttore e creatore di NBA Passion. Amante del basket, in tutti i suoi aspetti, coltivo la mia passione per il giornalismo abbinandola a quella per la palla a spicchi. JUST LOVE THE GAME

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Go to Top
Statistiche