AD7

Kawhi Leonard: Lakers e Sixers le due destinazioni più probabili, le offerte possibili

Los Angeles la meta giusta per il giocatore degli Spurs? Al momento sembra di si

Lakers-Kawhi Leonard potrebbe essere la pista giusta da seguire per l’estate: il giocatore dei San Antonio Spurs che avrebbe totalmente rotto i contatti con la dirigenza della franchigia texana avrebbe fatto sapere di essere sul piede di partenza e che firmerà una estensione contrattuale con la squadra di Los Angeles se verrà scambiato con i Lakers.

Kawhi Leonard infatti, come riporta Sporting News, avrebbe fatto sapere che rifirmerebbe con la franchigia di Angeles: difficile, qualora il rumors fosse confermato, scambiare il giocatore con una franchigia diversa. Allo stesso tempo Popovich avrebbe fatto sapere di non gradire gli scambi volti a rinforzare una squadra rivale della stessa conference il che rende una trade veramente una missione impossibile.

Il valore di Kawhi Leonard, sano, e con un contratto lungo è altissimo ma senza garanzie gli Spurs rischiano di perdere il ragazzo da free agent nel 2019, restando con il nulla in mano.

L’unica insidia al momento forte per i Lakers potrebbe essere rappresentata dai Sixers, meta che potrebbe essere molto gradita al ragazzo per alcuni motivi:

  • team giovane e futuribile
  • progetto vincente anche sul breve termine
  • possibilità di firmare una super estensione visto lo spazio salariale
  • confrontarsi in una conference in cui avrebbe praticamente di diritto l’accesso ai playoffs visto il livello delle altre contendenti

Ecco i Sixers, fanno sapere da Philadelphia oltre a seguire LeBron James e Paul George vorrebbero a tutti i costi provarci, qualora sfumassero gli obiettivi primari, con il giocatore degli Spurs, mettendo in piedi una tradeche andrebbe ad includere proprio la scelta dei Lakers 2018 che dovrebbe finire nelle loro mani, lottery permettendo.

Lakers-Kawhi Leonard: l’offerta giusta

La franchigia di Los Angeles cosa potrebbe mettere sul piatto per arrivare a Leonard? Ovviamente non vogliono svenarsi, non vogliono distruggere il giovane nucleo creato e per questo motivo risulta difficile immaginare come possano soddisfare le alte richieste degli Spurs. Al momento l’ipotesi più realistica riguarda uno scambio che coinvolga alcuni giocatori e scelte future. Quali? Non Lonzo Ball, non Ingram:

  • Kuzma
  • scelta via Cleveland del 2018 (la #25)
  • prima scelta dei Lakers del 2020
  • Ivica Zubac
  • Josh Hart

Da valutare le situazioni legate ad Ingram e Lonzo Ball, ma entrambi dovrebbero essere blindatissimi da Magic: possibile entri in scena un terzo team per provare a smuovere le acque visto che gli Spurs vorrebbero in cambio di Leonard un giocatore futuribile di livello come potrebbe essere uno dei due nominati sopra.

A quel punto i Lakers potrebbero sacrificare la scelta 2020 facendola finire non agli Spurs ma ad un terzo team insieme a Josh Hart per ottenere un giocatore di maggior prospetto rispetto a quest’ultimo da spedire in Texas. Situazione molto dura.

Sixers-Kawhi Leonard: scelte in arrivo a San Antonio

Ecco diverso il discorso per Philadelphia, una trade qui è molto più possibile perché ci sono giocatori e scelte veramente molto interessanti che potrebbero finire sul tavolo di una trade. Chi?

  • Robert Covington
  • Markelle Fultz
  • Timothe Luwawu-Cabarrot
  • 2018 prima scelta al momento la numero 10 (via Lakers)

Insomma un 3-and-D interessante come Covington, un prospetto che può esplodere come Fultz, un giocatore come Cabarrot che può dire la sua in un sistema collaudato come quello degli Spurs. Due giovani, un giocatore interessante soprattutto difensivamente, una scelta alta. Al momento San Antonio potrebbe dire di si maggiormente a questa offerta rispetto a quella citata sopra, a meno che i Lakers non mettano nel calderone Ingram, a quel punto cambierebbe ogni equilibrio.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.