Home Basket femminileWNBA, Women's National Basketball AssociationLas Vegas Aces WNBA: come da programma, le Las Vegas Aces sembrano imbattibili

WNBA: come da programma, le Las Vegas Aces sembrano imbattibili

di Michele Gibin
las vegas aces

Con 5 vittorie nelle prime 5 partite della stagione, le Las Vegas Aces hanno siglato il nuovo record di franchigia come miglior partenza in stagione regolare.

Record siglato con la vittoria per 92-87 in trasferta contro le Atlanta Dream, con 21 punti e 5 rimbalzi di A’ja Wilson e 20 punti di Jackie Young, e in una partita in cui Candace Parker è diventata l’ottava miglior realizzatrice nella storia della WNBA per punti segnati in carriera.

Una partenza di stagione 2023 come da programma eppure impressionante per autorità per le Aces, titolate lo scorso anno per la prima volta nella storia della franchigia. Neppure l’assenza per sospensione di coach Becky Hammon per le prime due partite, penalità inflittale dalla WNBA per il caso Dearica Hamby, e il processo di inserimento di una star come Candace Parker hanno creato finora problemi.

Troppo rodato e consapevole dei propri mezzi il big three A’ja Wilson-Kelsey Plum-Chelsea Gray, e un attacco impressionante da 95.6 punti di media a partita in cui Jackie Young, lo scorso anno All-Star e Most Improved Player, è la top scorer con 22.4 punti di media a gara.

L’ex prima scelta assoluta al draft WNBA 2019 è al momento quarta per punti a partita, appena alle spalle di star come Arike Ogunbowale (WIngs) e Breanna Stewart (liberty) e a Jewell Loyd che sta segnando oltre 26 punti di media per delle Seattle Storm però in crisi e ancora senza vittorie in stagione. Jackie Young sta viaggiando con un incredibile 61.5% dal campo (53.8% da tre punti) in 31 minuti a partita.

Con l’esplosione offensiva di Young e la solita, solidissima A’ja Wilson, hanno rinunciato e volentieri a tiri e possessi Kelsey Plum, che sta comunque viaggiando a 15 punti di media seppure con il 24% da tre, e Candace Parker, calatasi nel ruolo di ancora difensiva della squadra. La 2 volte campionessa WNBA sta viaggiando a 9.0 punti di media, cifra più bassa in carriera, in 22 minuti a partita e appena 8.2 tiri a gara, altro minimo per lei.

Con Parker e Wilson sotto canestro, e un reparto guardie stellare, le Las Vegas Aces stanno travolgendo le avversarie con un differenziale punti di +20.8 in 5 partite, in questo inizio di stagione solo le Connecticut Sun (5-1) sono state in grado di reggere il passo, assieme alle New York Liberty che dovrebbero essere le vere avversarie delle campionesse in carica ai playoffs.

Le Liberty hanno vinto 4 partite di fila e sono ancora un cantiere aperto dopo i tanti arrivi di lusso durante la off-season. Breanna Stewart sta giocando ancora da MVP ma Jonquel Jones non è ancora al meglio della forma. Sabrina Ionescu ha iniziato la stagione con percentuali basse al tiro ma con il 42.1% da tre, frutto della grande circolazione di palle e della grande qualità dei tiri creata dall’attacco. Con 8.6 assist di media Courtney Vandersloot è ancora prima nella WNBA, e dopo la fine della stagione in Europa è tornata in squadra anche Marine Johannes a rinforzare la panchina.

La sfida a distanza Aces-Liberty ha finora rispettato le aspettative, in attesa di vedere le due squadre in campo una contro l’altra. Sempre che le Connecticut Sun da terze incomode non decidano di mettersi – ancora – in mezzo…

You may also like

Lascia un commento