fbpx
Home EurolegaEurolega preview Euroleague preview, Fenerbahce Beko-Olimpia Milano

Euroleague preview, Fenerbahce Beko-Olimpia Milano

di Kevin Martorano

Nella ventunesima giornata di Turkish Airlines Euroleague troviamo la partita Fenerbahce Beko-Olimpia Milano. Le due squadre stanno attraversando momenti di forma completamente opposti, visto che i turchi sono reduci da tre vittorie nelle ultime quattro partite (sconfitta contro il Barcellona nell’ultima giornata disputata), mentre la squadra milanese si presenta alla sfida con due vittorie nelle ultime cinque partite europee ed altrettante in campionato.

La palla a due è in programma per venerdì 24 gennaio alle ore 18.45 e sarà visibile sul canale televisivo Eurosport 2 e sulla piattaforma streaming Eurosport player. Andiamo a vedere come si presentano le due squadre al match.

Fenerbahce Beko-Olimpia Milano: qui Fenerbahce

La squadra di coach Zeljko Obradovic aveva iniziato in modo disastroso questa stagione europea, salvo poi sembrare in ripresa nelle ultime settimane. Stiamo parlando ovviamente di un roster di altissimo livello, in grado senza ombra di dubbio di arrivare a giocarsi i playoffs di Eurolega e, se tutto andrà come deve andare, di giocarsi le Final Four della competizione.

Per i turchi sarà importante la regia di Kostas Sloukas, vero metronomo della squadra che viaggia a 12 punti e 9.8 assist di media a partita. Inoltre, restando a parlare sempre sui singoli giocatori che potrebbero fare la differenza, troviamo Nando De Colo, miglior marcatore della squadra con 18.8 punti di media.

Un’arma tattica importante per i turchi sarà invece Derrick Williams: il giocatore ex NBA infatti rappresenta un lungo atipico e può giocare in ben tre posizioni. Strutturalmente ricorda Chris Singleton, giocatore dell’Efes che è risultato fatale nella sfida tra appunto Efes e Olimpia. Williams dovrà sfruttare il vantaggio fisico e tecnico che avrà contro i suoi marcatori e potrà alternare gioco interno al tiro da fuori, visto che è dotato di un’ottima mano e di un atletismo spaventoso.

La squadra di coach Obradovic dovrà riuscire a mettere pressione in difesa agli avversari: nelle ultime tre partite i turchi concedono soltanto 69.7 punti di media a partita agli avversari, dato che se rispettato significherà probabilmente vittoria. Un fattore saranno sicuramente i rimbalzi: il controllo dei rimbalzi potrebbe permettere ai giocatori in maglia Fenerbahce di correre in contropiede e magari ottenere anche degli extra possessi, cosa che potrebbe risultare fatale.

Infine sarà importante la transizione difensiva per il Fenerbahce, dato che non concedere punti in contropiede alla squadra milanese è il primo passo per cercare di portare a casa la vittoria. Giocatori come Rodriguez, Roll e Micov sono molto bravi a correre il campo per tirare triple in transizione, mentre Kaleb Tarczewski ed Arturas Gudaitis arrivano sempre a rimorchio per una schiacciata facile in contropiede.

Qui Olimpia Milano

La squadra di coach Ettore Messina si appresta ad affrontare una trasferta veramente ostica, visto che si troverà di fronte un avversario in salute ed affamato di vittorie per la rincorsa verso un posto tra le magnifiche otto della competizione. Saranno ancora assenti Jeff Brooks e Riccardo Moraschini: il primo sarebbe stato molto utile per marcare Derrick Williams, mentre il secondo era in salute ed il suo infortunio è veramente un peccato. Assenze pesanti dunque per l’Olimpia.

Fondamentale per i suoi sarà l’impatto di Sergio Rodriguez, il quale è sembrato stanco nelle ultime partite disputate e quindi non è riuscito ad incidere molto. L’Olimpia ha un disperato bisogno della sua stella, dunque il suo impatto sul match sarà cruciale.

Sarà anche importante la percentuale con cui la squadra meneghina riuscirà a tirare, sia da dentro sia da fuori l’area: ultimamente le percentuali al tiro per l’Olimpia sono molto basse, ma per vincere una partita impegnativa come quella Fenerbahce Beko-Olimpia Milano tirare bene sarà di primaria importanza.

Un altro giocatore che potrebbe fare la differenza in casa milanese è Nemanja Nedovic. Il giocatore ex Malaga quando non è alle prese con dei problemi fisici è spesso un rebus difficilmente risolvibile per le difese avversarie, dovranno essere dunque bravi i suoi compagni a metterlo in condizione di prendersi tiri comodi.

Un rebus che invece l’Olimpia fatica a risolvere è quello del tiro da due punti: è ultima in questa statistica con il 46.6%. Trovare punti nel pitturato è fondamentale per provare a vincere su un campo difficile come quello di Istanbul.

Insomma, per provare a vincere questa partita l’Olimpia Milano dovrà giocare una partita attenta, solida ed anche coraggiosa.

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi