Home Eurolega Pierria Henry, stangata pesante: 4 anni di squalifica

Pierria Henry, stangata pesante: 4 anni di squalifica

di Stefano Sanaldi
Pierria Henry squalifica antidoping

Mano pesante da parte della FIBA nei confronti dell’ex play del Baskonia Pierria Henry, che finalmente ha appreso l’entitĂ  della sua squalifica dopo che il club basco lo aveva sospeso nel gennaio 2023 per un fallito controllo antidoping, col giocatore che avrebbe tentato di falsificare il campione da analizzare, utilizzando dell’urina sintetica. Un caso simile a quanto successo a Dinos Mitoglou, attuale giocatore del Panathinaikos ma all’epoca uno dei pilastri dell’Olimpia Milano di Ettore Messina. La sentenza è però molto piĂą pesante nel caso di Henry, visto che il giocatore greco è riuscito a tornare in campo un anno dopo la sentenza, facendo ritorno nel club che lo ha lanciato, il Panathinaikos.

Pierria Henry: la squalifica

La FIBA ha deciso di squalificare Pierria Henry per 48 mesi, ossia 4 anni, e potrà tornare a giocare solo il 13 gennaio 2027, a 34 anni. La violazione che gli viene contestata è quella relativa all’articolo 2.2 del regolamento antidoping della stessa FIBA, riferito a “uso o tentativo di uso da parte di un’atleta di una sostanza proibita o di un metodo proibito”.

Nello stesso, possiamo leggere che “è dovere personale degli atleti assicurarsi che nessuna sostanza proibita entri nel loro organismo e che non venga utilizzato alcun metodo proibito”. Per questi motivi, non è necessario che l’ente antidoping dimostri la colpevolezza, negligenza e intenzionalità di Pierria Henry nell’assumere o tentare di assumere sostanza proibite.

Una sorta di mannaia sulla carriera del giocatore, che rischia di finire in modo non consono un’avventura nel mondo professionistico di altissimo livello.

You may also like

Lascia un commento