Home Lega Basket AGeVi Napoli GeVi Napoli, la Coppa Italia uno stimolo per il nuovo palazzetto

GeVi Napoli, la Coppa Italia uno stimolo per il nuovo palazzetto

di Mario Alberto Vasaturo

La GeVi Napoli ha regalato una gioia immensa ad una città intera, che forse un mese fa nemmeno immaginava un’impresa del genere. La vittoria, dopo 18 anni, della Coppa Italia, battendo Brescia, Reggio Emilia e Milano in finale, è stata un capolavoro. Dopo tanti festeggiamenti, anche con il sindaco Manfredi, Napoli ora pensa in grande, prima di tutto al nuovo palazzetto, di cui già si parla da tempo.

«Cercheremo di renderlo un palazzetto in cui non si svolgono solo le partite, ma un luogo da vivere ospitando convention ed altre iniziative che coinvolgano la cittadinanza. Naturalmente sarà affittato anche ad altre società di basket», così aveva detto il presidente Grassi ad ottobre

Dopo la vittoria della coppa però la pressione sul progetto di un nuovo palazzetto, per una società in ascesa e un pubblico sempre più in aumento, si fa sempre più alta. Il sindaco Manfredi, durante la premiazione al comune della squadra, ha detto: «Voi avete vinto la Coppa noi costruiremo il Palazzetto, entro 30 giorni svelerò la location».

Vito Grassi, presidente di Confindustria nazionale e fratello del presidente della GeVi Napoli Federico Grassi, in un’intervista al Mattino ha così parlato riguardo alla nuova struttura che potrebbe ospitare la GeVi tra qualche anno: 

«Fa parte della magia dello sport anche questo, però va detto che il sindaco ci sta lavorando già da tempo. La provvisorietà del PalaBarbuto è sotto gli occhi di tutti, così come lo scempio trentennale del Mario Argento dove nessuno ha fatto nulla, grida vendetta. Con Manfredi le interlocuzioni sono continue, ci aveva detto che entro giugno avrebbe preso una decisione la Coppa Italia servirà da acceleratore. Quello che ci serve è un Palaeventi che deve vivere non solo nei giorni delle partite altrimenti il ritorno dell’investimento sarebbe difficile».

Sulla location della nuova struttura il Sindaco è orientato verso l’area est, nello specifico sui terreni del Comune che dovevano servire al completamento del Centro direzionale.

«Ci sono proposte anche nell’area ovest come le ricostruzione del PalaArgento e c’è l’imbarazzo della scelta. Ogni area ha le sue opportunità, su questo siamo laici sarebbe assurdo non esserlo dopo avere assistito allo scempio del Palargento», ha continuato Vito Grassi.

È chiaro che assieme alla location il sindaco svelerà anche il piano tecnico finanziario: «La location senza un piano finanziario e la relativa copertura non servirebbe a nulla, aspettiamo e vediamo cosa viene fuori. La GeVi Napoli è pronta a fare la sua parte: potremmo essere la Società che si propone oppure stare alla finestra».

La GeVi Napoli e i suoi tifosi sono in questo momento al settimo cielo e nel miglior momento da 18 anni a questa parte dopo tanti anni di difficoltà, fallimenti e investimenti, adesso mirano a crescere ancor di più, iniziando a pensare ad un nuova casa e sperando di festeggiare altre imprese come quella di domenica. 

You may also like

Lascia un commento