fbpx
Home Lega Basket ABasket mercato A Filippo Baldi Rossi-Reggio Emilia: arriva l’ufficialità

Filippo Baldi Rossi-Reggio Emilia: arriva l’ufficialità

di Alessandro Bisetto

Baldi Rossi-Reggio Emilia si farà: è arrivata l’ufficialità del passaggio di Filippo Baldi Rossi alla squadra emiliana, che ha sottoposto un contratto biennale al lungo ex Virtus Bologna, respingendo così la corte di Pesaro e di Brindisi, con i pugliesi che recentemente si erano inseriti nella trattativa, mettendo sul piatto anche la partecipazione alla prossima Champions League per convincere il nativo di Vignola.

Baldi Rossi-Reggio Emilia: la carriera

L’ala/centro classe 1991 lascia dunque la Virtus Bologna dopo una vita spesa a servizio delle V nere, visto che il neo reggiano muove i primi passi sul parquet proprio all’ombra delle Due Torri, dove vince anche uno scudetto under 19 e dove debutta tra i professionisti nella stagione 2008-09.

A Trento vive però i suoi migliori momenti dal punto di vista cestistico, prima dell’infortunio al crociato in una partita di EuroCup, che gli fa saltare l’intera e ultima stagione con la Dolomiti, al termine della quale sarà proprio la Virtus ad ingaggiarlo dopo la riabilitazione nel 2017, in un romantico ritorno alle origini per il “cinno” figlio dell’Arcoveggio.

Baldi Rossi in questa stagione ha messo a referto 4,5 punti e 3,2 rimbalzi di media in campionato e 4,9 punti con 3,1 rimbalzi in Eurocup, anche se le cifre non raccontano fino in fondo la solidità del lungo ex Trento, che ha sempre dato tanta sostanza in ogni minuto sul parquet.

I motivi dell’addio sono dovuti soprattutto allo scarso minutaggio avuto, e di quello previsto anche quest’anno, dato che Bologna, per provare a contrastare Milano in campionato e per tentare di arrivare fino in fondo in Eurocup, ha deciso di rinnovare e ringiovanire il proprio reparto lunghi, con gli arrivi di Amar Alibegovic dalla Virtus Roma e di Amedeo Tessitori dalla De’Longhi Treviso.

Sul lungo, ormai fuori dal progetto tecnico, si era inserita Brindisi, un’altra squadra in piena costruzione dopo i noti addii di molti dei suoi tenori, ma alla fine a spuntarla è stata la Reggiana, che ha convinto l’ormai ex virtussino mettendo sul piatto un contratto biennale e un progetto più solido, oltre ad un ruolo probabilmente di maggior rilievo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi