fbpx
Home Lega Basket ABasket mercato A Brandon Taylor-Reggio Emilia: affare fatto

Brandon Taylor-Reggio Emilia: affare fatto

di Kevin Martorano

Brandon Taylor-Reggio Emilia, c’è la fumata bianca tra le parti. Infatti la Grissin Bon Reggio Emilia ha ingaggiato il playmaker americano ex Le Mans, il quale sarà con ogni probabilità il playmaker titolare della prossima stagione nello scacchiere di coach Antimo Martino.

Dopo l’acquisto di Tomas Kyzlink, ecco un altro colpo in entrata per la squadra reggiana, la quale ha messo a segno due colpi di mercato veramente importanti. Stiamo parlando di un playmaker con ancora buoni margini di miglioramento, ma che ha già fatto vedere di essere un ottimo giocatore, mettendo in mostra tutto il talento offensivo di cui dispone nel campionato francese. Andiamo a conoscere meglio Brandon Taylor, il nuovo acquisto della Grissin Bon Reggio Emilia.

Brandon Taylor-Reggio Emilia: alla scoperta del nuovo play reggiano

Brandon Taylor è un playmaker classe 1994 proveniente dal Le Mans, squadra militante nella massima serie francese. Non è del tutto nuovo per il basket italiano, visto che nella stagione 2018-19 ha giocato in Serie A2, con la maglia di Bergamo.

Nella passata stagione Taylor ha fatto registrare ottime medie, concludendola con 15.2 punti e ben 7.1 assist ad allacciata di scarpe, che testimoniano l’ottima visione di gioco del giocatore, oltre a saper mettersi in proprio e portare punti alla propria squadra.

La carriera di Taylor inizia nel College di Utah, per poi passare nell’Alba Fehervar, squadra militante nel campionato ungherese, con cui vince sia il campionato che la coppa di lega nella stagione 2016-17. Da lì passa poi allo Steaua Bucarest, in Romania, prima di approdare appunto in Italia in quel di Bergamo, dove fa vedere come al solito un grande talento offensivo. Da Bergamo vola in Francia al Le Mans, con cui però per via della pandemia mondiale che stiamo vivendo, colleziona solo 14 presenze.

Taylor ha ora una grande occasione per mettersi in mostra a Reggio Emilia, visto che quello italiano è probabilmente il campionato più prestigioso in cui ha giocato sino ad oggi.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi