Home Lega Basket ADolomiti Energia Trento Continua la striscia di Trento, battuta Reggio Emilia

Continua la striscia di Trento, battuta Reggio Emilia

di Federico Circhirillo
La Dolomiti Energia Trento rinnova Andrejs Grazulis

AQUILA TRENTO – UNAHOTELS REGGIO EMILIA – Il terz’ultimo incontro del sesto turno del campionato di Lega Baseket Serie A, si svolgerà questo pomeriggio, domenica 5 novembre, alle 18.15. Ad affrontarsi all’Il T Quotidiano Arena di Trento saranno l’Aquila di coach Paolo Galbiati e l’Unahotels Reggio Emilia. La squadra padrone di casa sta vivendo un ottimo periodo di forma sia in campo italiano che europeo. In Serie A sono due le vittorie consecutive: l’ultima, la più importante, in casa della Germani Brescia infliggendogli la prima sconfitta stagionale.
In Eurocup invece dopo un inizio a rilento con tre sconfitte consecutive sono arrivati due successi contro Lietkabelis e Turk Telekom. L’Unahotels ha lo stesso record della sua avversaria odierna, ossia quattro vittorie e una sola sconfitta rimediata al Forum contro l’Olimpia Milano. Negli ultimi due incontri la squadra di Priftis ha ottenuto due successi con alti punteggi: 95 punti contro Cremona e 90 nell’ultima contro Treviso. 

Trento – Reggio Emilia, l’analisi del match

Primo tempo scoppiettante dell’Aquila Trento che sfruttando l’onda positiva delle ultime partite trova con continuità il fondo della retina. Il primo quarto si chiude con il punteggio di 28 a 19 grazie ad un parziale finale di 5 a 0 per i padroni di casa che li permette di allungare.
Nel secondo quarto l’Unahotels Reggio Emilia cerca di ricucire il distacco arrivando fino al -4 sul 41a 37 per poi finire il periodo sul -11. I padroni di casa nella prima metà di partita realizzano 50 punti tirando con il 73.3% da due punti (11 su 15) e con il 53.3% dai 6,75 metri (8 su 15); la statistica più positiva è sicuramente quella relativa agli assist che sono 14. Gli ospiti invece trovano qualche difficoltà in più da due punti con il 42.9% (9 su 21) e il 44.4% (4 su 9) da tre punti e a differenza di Trento totalizzano solo 2 assist. 
Alla ripresa della partita gli uomini di coach Galbiati cercano di prendere il largo nonostante gli ospiti cerchino in tutti i modi di riavvicinarsi, senza però riuscirci. Nel periodo conclusivo della sfida tra le due squadre Trento riesce ad arrivare sul +18 sul 93 a 75, ma da quel momento Hervey e compagni riescono a rendere il passivo meno pesante di quello che si sta delinenando. Riescono a piazzare un parziale di 13 a 5 per chiudere la partita sul 98 a 88 anche grazie a una minore attenzione dei padroni di casa. 
Prima di analizzare i dati finali, bisogna segnalare l’ottima prova di Andrejs Grazulis, autore di una prova da 24 punti sbagliando un solo tiro da tre punti: 6 su 6 da due punti e 4 su 5 da tre punti per il numero 24 lettone. Passando alla sponda biancorossa da segnalare l’ottima prova di Kevin Hervej, ultimo dei suoi a mollare, che realizza 26 punti risultando il migliore della gara tirando con il 45% dal campo, 9 su 20. 
A fine partita il dato che dimostra di più la differenza tra le due squadre è il numero di assist: Trento ne produce 26 mentre Reggio Emilia si ferma solo a quota 10. Anche nel tiro dalla lunga distanza i bianconeri ne segnano 13 sulle 29 tentate (44.8%) mentre i biancorossi si fermano a 9 su 20 (45%), ma è da due punti che si vede la maggiore con Trento che tira con il 69.7% (23 su 33) contro il 54.5% (24 su 44). 

Il tabellino della partita

Parziali singoli quarti: 28-19, 22-20, 22-20, 26-29

Parziali progressivi: 28-19, 50-39, 72-59, 98-88

Aquila Trento: Ellis 3, Hubb 17, Baldwin 12, Stephens 7, Alviti 8, Biligha 9, Grazulis 24, Conti, Forray 2, Udom 11, Cooke Jr 5, Niang. Coach: Paolo Galbiati

Unahotles Reggio Emilia: Galloway 7, Atkins 6, Hervey 26, Weber 15, Smith 18, Vitali 7, Faye, Grant 9, Chillo, Camara, Cipolla, Uglietti. Coach: Dimitris Priftis

You may also like

Lascia un commento