Home Lega Basket ACarpegna Prosciutto Pesaro GeVi Napoli ancora viva per la salvezza, vince contro Pesaro

GeVi Napoli ancora viva per la salvezza, vince contro Pesaro

di Mario Alberto Vasaturo

GEVI NAPOLI 98-87 PESARO РAlla GeVi Napoli ora basta vincere a Verona nell’ultima di campionato per assicurarsi la salvezza e la partecipazione al prossimo campionato di A1. I partenopei infatti battono anche Pesaro 98-87 per quella che è la seconda vittoria casalinga di fila, dimostrando di avere cuore e carattere, spinta dal proprio pubblico. La squadra marchigiana invece, con questa sconfitta, si allontana quasi definitivamente dalla zona playoff. 

Decisivo uno straordinario Elijah Stewart da 29 punti totali e David Michineau soprattutto nel finale di partita. 

GeVi Napoli – Pesaro, l‚Äôanalisi del match 

La partita rimane appesa ad un filo praticamente per 35 minuti in cui nessuna delle due squadre riesce a fuggire, sempre ripresa dall‚Äôaltra. 

Ottimo Jordan Howard, partito fortissimo (chiuderà con 20) per la GeVi Napoli con 9 punti nel primo quarto e due triple consecutive, e ovviamente Elijah Stewart, continuo per tutta la partita. Dall’altra parte da un grande inizio di Totè e Chetam. 

Percentuali molto alte e pochi errori dal campo, squadre molto precise. Poco prima della fine del primo tempo Pancotto deve regolare JaCorey Williams con tre falli e met√† gara da giocare. Zerini, sostituendolo, uscir√† per falli infatti poco prima della fine della terza frazione. 

La vera svolta c‚Äô√® per√≤ negli ultimi cinque minuti di partita in cui Elijah Stewart completa un gioco da quattro punti e David Michineau segna una tripla sullo scadere dei 24 secondi, che accompagnati da una grande difesa e confusione di Pesaro, portano Napoli a scavare il solco vincente. 

Il Napoli ha chiuso con percentuali infatti incredibili: 61.8% da due (21/34) e 52.6% da tre (10/19), a discapito di Pesaro con il 59% da due, ma solo il 33% da tre. La formazione di Repesa ha infatti perso la bussola negli ultimi minuti non segnando praticamente pi√Ļ, a parte per un immarcescibile Carlos Delfino (13 punti), l‚Äôultimo ad alzare bandiera bianca.

Ora Napoli aspetta i risultati delle altre squadre in zona retrocessione, specialmente quello di Verona, impegnata a Trieste. In caso di sconfitta dei Veneti la prossima partita il Napoli potr√† giocare contro una squadra con un piede e mezzo in A2. 

Il tabellino

Parziali progressivi: 30-27; 52-50; 73-73; 98-87

Parziali singoli: 30-27; 22-23; 21-23; 25-14

Napoli: Zerini 6, Howard 20, Young 3, Michineau 16, Dellosto, Bamba, Uglietti 4, Williams 13, Stewart 29, Wimbush 7, Grassi ne, Matera ne. All.Pancotto.

Pesaro: Kravic 13, Abdur-Rahkman 17, Visconti 5, Moretti 3, Tambone 6, Gudmunsson, Charalampopoulos 3, Totè 10, Cheatham 17, Delfino 13. All.Repesa.

You may also like

Lascia un commento