Home Lega Basket AGeVi Napoli La GeVi Napoli soffrendo si impone su Cremona

La GeVi Napoli soffrendo si impone su Cremona

di Andrea Esposito

Al PalaBarbuto la GeVi Napoli soffre, non poco, per avere la meglio su di una Vanoli Cremona incerottata ma gagliarda: 80-70 il punteggio finale. Vittoria casalinga, l’ennesima per i partenopei, che vale un clamoroso primo posto in classifica in coabitazione con la Virtus Bologna e la Reyer Venezia. Coach Milicic si gode la sua coppia dal rendimento esaltante: ancora protagonisti Zubcic e Pullen per i partenopei, entrambi sopra i venti punti segnati (23 punti e 8 rimbalzi per il lungo, 24 per la guardia). Cremona conferma la sua forza, la prestazione dei ragazzi di coach Cavina (out Adrian e Zegarowski) è positiva nonostante la sconfitta.

Napoli – Cremona: la cronaca del match

La partita è stata approcciata meglio dagli ospiti, che sviluppano una difesa molto attenta che scommette sul tiro perimetrale di Napoli: scommessa che risulta pagare dividendi nella prima frazione dove Napoli tira 2/10 da 3 e segna la miseria di 12 punti. I partenopei accusano un po’ il colpo, non riuscendo a trovare altre soluzioni offensive; l’inerzia cambia quando fa il suo debutto in partita Jacob Pullen. Il numero 0 della GeVi firma subito un gioco da 4 punti sul mal capitato Ebouah, episodio che sblocca definitivamente i suoi. Napoli mette la freccia nel 2Q, dove con un parziale da 10-0 trova il primo vantaggio della partita. Milicic regola la difesa e sistema l’attacco (agevolato da un 5/6 da 3). Cremona non molla e con un McCullough (14 punti con tre triple importanti, tutte nella prima metà di gara) molto propositivo limita i danni. 

La partita prosegue, godibile ed equilibrata, fino a quando Tomislav Zubcic non decide di alzare il livello della sua partita. Il lungo con l’1 sulla schiena inizia un clinic totale fatto di rimbalzi (8, di cui 7 difensivi), assist (5!) e canestri, tanti canestri. Nonostante una fluidità offensiva ritrovata, Napoli gioca col fuoco, non limitando le palle perse (ben 15 in totale), molte delle quali frutto di banali disattenzioni. Cremona incappa nei in problemi di falli di McCullough (tre falli in pochi minuti nel terzo quarto) ma cavalca un Pecchia sempre più leader tecnico e carismatico dei suoi. Si entra nel quarto e decisivo quarto in parità, ma Cremona è in evidente debito d’ossigeno. Napoli inizia a trivellare la retina a suon di triple, trova punti in contropiede e chiude la partita con un ultima frazione dove segna ben 31 punti. 

Napoli conquista la quarta vittoria consecutiva ed aggancia Virtus e Reyer in testa alla classifica, il popolo partenopeo si gode una squadra che vince e fa divertire. Cremona abdica al termine di una partita ben giocata, nonostante le gravi assenza.

I numeri del match

Parziali singoli quarti: 12-18, 23-16, 14-15, 31-21

Parziali progressivi: 12-18, 35-34, 49-49, 80-70

Napoli: Pullen 24, Zubcic 23, Ennis 10, Jaworski 8, De Nicolao 0, Owens 6, Sokolowski 9, Lever 0, Bamba NE, Mabor 0, Saccoccia NE, Ebaling NE.

Cremona: Pecchia 17, Vecchiola 0, Denegri 10, Galli NE, Lacey 10, Piccoli 0, McCullough 14, Golden 12, Zanotti 5, Eboua 2.

 

 

 

You may also like

Lascia un commento