Home Lega Basket A LBA Finals: l’Olimpia per redenzione, Virtus per chiudere col sorriso

LBA Finals: l’Olimpia per redenzione, Virtus per chiudere col sorriso

di Kevin Martorano
Shields al tiro in Olimpia Milano-Virtus Bologna

Le LBA Finals 2024 sono ormai al via: Virtus Bologna ed Olimpia Milano sono pronte a darsi battaglia a partire dalle 20.30 di oggi, giovedì 6 giugno. Una serie finale che tutti si aspettavano ai nastri di partenza, ma che forse mai come quest’anno è stata in discussione. L’Olimpia Milano, partita per affermarsi tra le migliori anche in EuroLeague, ha giocato una stagione deludente, non centrando neanche i play-in europei, anche se poi nel corso dei playoff italiani sta mostrando tutto il suo valore e di essere una macchina difficilmente arrestabile se al meglio. Dall’altra parte, la squadra di coach Luca Banchi ha giocato una prima metà di stagione sorprendente: tra le prime in EuroLeague, spettacolo assicurato specialmente tra le mura amiche, ma la seconda metà di stagione ha visto le Vu Nere calare drasticamente e terminare la stagione europea ai play-in, non entrando poi nei playoff, e rischiando anche nei playoff italiani. Il Derthona infatti ha costretto i bianconeri alla decisiva Gara 5, la Reyer Venezia ha messo in difficoltà anche lei la squadra virtussina, ma alla fine ci siamo: sarà Virtus Bologna Olimpia Milano la finale, una finale che vede le due squadre aver bisogno del successo per motivi diametralmente opposti.

Virtus Bologna, trionfare nelle LBA Finals 2024 per gioire ancora

La Virtus Bologna, come detto in precedenza, ha giocato una stagione comunque di buonissimo livello. Nonostante ciò, qualora non dovesse arrivare la vittoria in finale Scudetto contro gli storici rivali dell’Olimpia Milano, si rischierebbe di guardare a questa stagione con rammarico e delusione per non aver portato a casa né campionato né Coppa Italia e non aver giocato neanche i playoff europei dopo che a lungo era stata tra le migliori squadre della competizione. Certo, è arrivata la Supercoppa italiana ad inizio stagione, ma sappiamo benissimo che, essendo un trofeo estivo, il suo valore è limitato visto che le squadre devono ancora arrivare al massimo della condizione ed amalgamarsi con i nuovi arrivati.

Di conseguenza la vittoria di questo Scudetto per le Vu Nere avrebbe un sapore speciale, visto che permetterebbe al popolo bianconero di guardare a questa stagione col sorriso, fieri di quanto fatto dai loro beniamini e, soprattutto, di essere consapevoli, ancor di più, di essere una vera e propria potenza del basket che conta. Riportare lo Scudetto a Bologna dopo tre anni sarebbe un grande successo per una squadra che, non va dimenticato, ha cambiato allenatore pochi giorni prima dell’inizio della stagione, con Sergio Scariolo via e l’arrivo di Luca Banchi.

Olimpia Milano, vincere lo Scudetto nelle LBA Finals 2024 per la redenzione

L’Olimpia Milano ha fatto il percorso praticamente opposto a quello della Virtus Bologna. Infatti la squadra biancorossa si era affacciata a questa stagione con grande entusiasmo, fiducia e consapevolezza dei propri mezzi, visto l’acquisto clamoroso di Nikola Mirotic. In molti dei tifosi milanesi si guardava al possibile assalto ad EuroLeague, avendo visto l’arrivo del miglior giocatore d’Europa (o tra i migliori, de gustibus). Invece il roster ha manifestato quello che forse era l’unico timore su questa squadra: l’assenza di un playmaker di alto livello e tanti infortuni. Nonostante il ritorno di Shabazz Napier a metà anno, i milanesi non sono riusciti ad entrare nei playoff europei, ma nella post-season italiana sembra aver trovato finalmente la quadra e la continuità.

La squadra di coach Ettore Messina cerca di trionfare ed ottenere il suo terzo Scudetto consecutivo per redimersi e poter guardare al futuro con un po’ di speranza. Non lo scopriamo oggi che l’EA7 Emporio Armani Milano voglia tentare di andare all’assalto di EuroLeague, visto che il roster è pieno di superstar. Certo, bisognerà poi vedere quali saranno le scelte estive ed il roster della prossima stagione, ma le ambizioni milanesi sono da anni di alto livello. Questo Scudetto per i milanesi rappresenterebbe un punto di partenza, un modo per guardare a questa stagione con un pizzico di gioia, e per passare un’estate meno “depressa” dal punto di vista puramente cestistico. Confermare la propria supremazia italiana per il terzo anno consecutivo non sarebbe impresa da poco, nonostante sia costantemente la squadra favorita dai pronostici ad inizio anno: la Virtus Bologna è avversaria di alto livello, per cui la vittoria dello Scudetto non andrebbe comunque sottovalutata.

Che il basket faccia da padrone alla serie

A prescindere dalla fede cestistica e quindi dal risultato della serie, ciò che ci dobbiamo augurare è che a farle da padrone sarà la pallacanestro. Infatti troppo spesso in finale tra queste due squadre abbiamo assistito a tante polemiche dovute ad errori arbitrali o presunti tali. Sia chiaro, le polemiche ci sono anche negli altri paesi: pensare ad esempio alla sospensione della serie tra Stella Rossa e Partizan Belgrado, con lo Scudetto assegnato a tavolino alla squadra biancorossa, o alle frequenti polemiche lanciate da Ergin Ataman e Giannakopoulos del Panathinaikos, o anche alle lamentele del Barcellona in occasione della semifinale in ACB contro il Real Madrid.

Sarebbe però carino che si possa assistere ad una serie corretta, giocata a suon di magie sul campo e non che si debba recriminare per decisioni arbitrali dopo ogni partita della serie, come detto anche dal nostro Daniele Morbio in occasione della live dedicata alle LBA Finals 2024 in cui abbiamo avuto Mario Castelli come ospite (potete recuperarla qui).

Insomma, che la pallacanestro dia un grosso spettacolo e offra agli appassionati (ed anche a chi invece si affaccia magari per la prima volta al nostro sport, visto che le finali saranno trasmesse anche in chiaro, questo il calendario) tanto divertimento per via della qualità incredibile dei giocatori che la disputeranno.

You may also like

Lascia un commento