Home Lega Basket A L’Olimpia Milano fa 3-1 contro la Virtus Bologna: Milano vede lo scudetto

L’Olimpia Milano fa 3-1 contro la Virtus Bologna: Milano vede lo scudetto

di Kevin Martorano

Le LBA Finals 2022 viaggiano spedite verso il loro epilogo ed è quindi consegnata agli archivi gara 4 della serie tra le due corazzate del nostro campionato: Olimpia Milano e Virtus Bologna. Questa partita si preannuncia come decisiva ai fini della serie, visto che ci si arriva sul punteggio di 2-1 per l’Olimpia Milano, con la Virtus Bologna chiamata a riprendersi il fattore campo. Non ci sono novità nei giocatori a disposizione per le due squadre: per la Virtus Bologna resta fuori Kevin Hervey per scelta tecnica, mentre per l’Olimpia stessa sorte per Troy Daniels e Trey Kell.

Olimpia Milano-Virtus Bologna: l’analisi di gara 4

L’Olimpia Milano vince anche gara 4 al termine di una vera battaglia durata 30 minuti, visto poi il crollo fisico e psicologico della Virtus Bologna nel quarto conclusivo del match. La squadra di coach Ettore Messina è stata abile nel rimanere sul pezzo nei momenti migliori dei suoi avversari, per poi saper mordere quando la Virtus è crollata.

La chiave principale del match è stata sicuramente il numero delle palle perse: l’Armani Exchange ha chiuso la sua partita con sole 5 palle perse, mentre la Virtus con addirittura 18 possessi persi. Questo è sicuramente testimonianza di quanto la squadra bolognese stia soffrendo la fisicità ed aggressività difensiva dei suoi avversari, oltre ad una forma fisica non eccezionale in questo periodo dell’anno. Ben 9 palle perse sono arrivate nell’ultimo quarto, quando l’Olimpia ha poi dilagato nel punteggio.

Infatti nell’ultimo quarto di gioco, vinto per 22-7 dai ragazzi di coach Ettore Messina, è arrivato un parziale di 18-0 in favore dell’Armani Exchange Milano, dopo i due punti iniziali della Virtus. Al contrario di quanto successo la passata stagione, sembra ora essere l’Olimpia Milano ad averne di più dal punto di vista fisico.

Altra chiave del match è stata la risposta dalle due panchine: la Virtus sta avendo un contributo positivo da solo “pochi eletti”, mentre l’Olimpia Milano sta ottenendo contributi importanti da quasi tutti i suoi giocatori. Anche oggi ottime le prove di chi è uscito dalla panchina: Grant, Hall, Melli, tutti giocatori che hanno fatto davvero la differenza.

Dal punto di vista individuale, infatti, in casa Olimpia Milano vanno evidenziate tre prove: quelle di Grant ed Hall, rispettivamente con 11 e 14 punti segnati (per il secondo ci sono anche 4 assist distribuiti) e quella dell’assoluto MVP di queste LBA Finals 2022, almeno ad oggi, Shavon Shields. Per il danese il tabellino recita 21 punti, 4 assist e ben 5 palle rubate, oltre ad una prova difensiva maestosa su Milos Teodosic. Per la Virtus Bologna si salvano soltanto i due lunghi titolari: Shengelia e Jaiteh. Per il georgiano sono 21 i punti segnati, mentre per il gigante virtussino ci sono 12 punti ed 8 rimbalzi.

L’Olimpia Milano si porta dunque sul 3-1 nella serie finale e, ora davvero, vede lo scudetto ad un passo.

Il tabellino statistico del match

Parziali singoli quarti: 16-24; 24-10; 15-21; 22-7.

Parziali progressivi: 16-24; 40-34; 55-55; 77-62.

Olimpia Milano: N.Melli 9, J.Grant 11, S.Rodriguez 3, G.Ricci, P.Biligha 2, D.Hall 14, T.Baldasso, S.Shields 21, D.Alviti, K.Hines 10, B.Bentil 7, L.Datome Coach: Ettore Messina.

Virtus Bologna: A.Tessitori 2, I.Cordinier 2, N.Mannion n.e, M.Belinelli 2, A.Pajola, A.Alibegovic n.e, M.Jaiteh 12,
T.Shengelia 21, D.Hackett 3, J.Sampson 8, K.Weems 4, M.Teodosic 8. Coach: Sergio Scariolo.

MVP NBAPassion: Shavon Shields.

You may also like

Lascia un commento