Home Lega Basket ABasket mercato A Nutribullet Treviso, Simioni è il rinforzo sotto canestro

Nutribullet Treviso, Simioni è il rinforzo sotto canestro

di Alessandro Bisetto

Il pacchetto lunghi in casa Nutribullet Treviso Basket accoglie Alessandro Simioni, classe 1998 nato ad Abano Terme. Il centro padovano, 206 cm per 155 kg nell’ultima stagione ha militato a Ravenna in A2 viaggiando a 9.4 punti e 4.2 rimbalzi di media a gara. Simioni è il quarto nuovo arrivo dei trevigiani in questo mese di giugno, dopo Zanelli, Jantunen e Sorokas.  Coach Marcelo Nicola avrà, dunque, a disposizione un roster completamente rinnovato e pronto a un vero e proprio nuovo ciclo all’ombra del Palaverde.

Nutribullet Treviso, Simioni: “Un onore giocare in una piazza come Treviso”

Simioni cresce nelle giovanili di Pesaro e Reyer Venezia e proprio con quest’ultima assaggia l’atmosfera della Serie A dopo uno scudetto vinto con l’Under 18. Un palcoscenico raggiunto a tutti gli effetti nella stagione 2019-20 con la canotta di Cantù (7.3 minuti a gara), dopo tre anni vissuti in A2 rispettivamente con Trieste e Imola (con una seconda stagione molto positiva da doppia cifra di media a partita). Come detto, il buon lavoro e i playoff agguantati un anno fa in quel di Ravenna hanno convinto la dirigenza a puntare sulle prestazioni di un Simioni, il quale a Treviso ha l’occasione di esplodere definitivamente. 

Queste le prime parole rilasciate dal centro padovano al sito ufficiale della Nuribullet. Un primo messaggio in merito agli obbiettivi conseguenti al suo arrivo in una piazza importante come quella di Treviso.

Aiutare la squadra nel nostro nuovo percorso insieme ed essere affidabile per compagni e coach senza mai tirarmi indietro in nessuna circostanza, mi sento di dare tutto me stesso in questa nuova situazione che mi stimola molto. Ho avuto modo di parlare con il coach prima della decisione che ho preso.  Io sono a disposizione per fare quello che mi chiederà il coach e per aiutare la squadra a fare una stagione positiva, assicuro la massima disponibilità e impegno. 

Non manca qualche indicazione puramente legata al campo.

Amo giocare sia dentro che fuori, ovviamente sotto indicazioni del coach , mi piace passare la palla per innescare il tiro dei miei compagni. Mi piace tirare coi piedi per terra dagli scarichi dei compagni e nel gioco interno finire con il semigancio. In difesa cerco di essere solido, ma rapido di piedi allo stesso tempo. Voglio lavorare e migliorare in ogni singola cosa detta in precedenza e non solo, credo di poter avere margini per migliorare un po’ in tutto.

Per concludere un messaggio rivolto alla piazza e ai tifosi.

È un onore per me poter giocare in una piazza come Treviso, una città che ha fatto la storia della pallacanestro italiana. I tifosi sono sempre accesi e sostengono la squadra durante tutta la partita. Ho avuto modo di giocare a Treviso negli anni in cui ero a Trieste ed Imola e ho sempre avuto belle sensazioni. Non vedo l’ora di vedervi tutti insieme al Palaverde…Forza TVB!

You may also like

Lascia un commento