fbpx
Home Lega Basket ADe'Longhi Treviso Olimpia Milano-De’Longhi Treviso: Milano la vince alla lunga

Olimpia Milano-De’Longhi Treviso: Milano la vince alla lunga

di Kevin Martorano

La partita Olimpia Milano-De’Longhi Treviso è andata in scena al PalaLido con palla a due avvenuta alle ore 12.00. L’Olimpia ha dovuto fare a meno di Sergio Rodriguez e Vladimir Micov per degli affaticamenti muscolari e soprattutto per dar loro del riposo utilissimo in vista del tour de force che dovrà affrontare la squadra di coach Ettore Messina nelle prossime settimane, dove avrà tre trasferte consecutive in Eurolega ed altrettante trasferte in Lega Basket Serie A.

Andiamo a vedere insieme quindi quali sono state le chiavi che hanno deciso le sorti del match di pranzo nella prima giornata di ritorno del campionato italiano.

Olimpia Milano-De’Longhi Treviso: le chiavi del match

Olimpia Milano-De’Longhi Treviso è stato un match equilibrato per tre quarti, visto che la squadra milanese ha piazzato l’allungo decisivo praticamente soltanto nell’ultimo periodo.

Merita infatti un elogio la squadra ospite, con i ragazzi di coach Max Menetti che hanno dato tutto ciò che avevano e sono riusciti a far trovare il primo vantaggio del match ai loro avversari soltanto nel secondo quarto ed hanno dato loro del filo da torcere fino al trentesimo minuto.

La differenza nel match è stata soprattutto la fisicità delle due squadre: infatti la squadra meneghina ha sfruttato al massimo la superiorità fisica sotto il canestro avversario, cercando sempre di coinvolgere i propri lunghi per giocare degli uno contro uno spalle a canestro. Tattica che ha senza dubbio dato i frutti sperati a coach Messina, visto che sia Gudaitis che Scola hanno finito in doppia cifra per punti segnati, mentre Brooks e Tarczewski ci sono andati molto vicino.

Altra chiave della partita è stata il numero di falli delle due squadre: infatti in una partita in cui gli arbitri hanno fischiato veramente tanto, la squadra di coach Menetti ha concluso con ben 32 falli commessi, mentre ne ha subiti soltanto la metà, 16. I tanti falli commessi hanno portato all’uscita dal campo anticipata per Matteo Chillo, Jordan Parks ed Amedeo Tessitori, oltre a ben 45 tiri liberi tentati da parte dell’Olimpia Milano, di cui 36 sono andati a bersaglio.

Infine, un’altra chiave del match è stata la percentuale al tiro da dietro l’arco delle due squadre: la squadra di casa si è dimostrata una squadra temibile al tiro pesante, concludendo il match con un ottimo 9/19 da tre punti, che equivale al 47.4%, mentre gli avversari hanno finito con un 10/34 da tre punti, ovvero il 29.4%. Se vuoi vincere in casa di una squadra del livello dell’Olimpia Milano, devi per forza avere una percentuale al tiro migliore.

Il tabellino statistico del match

Parziali singoli quarti: 19-22; 22-19; 20-15; 30-11.

Parziali progressivi: 19-22; 41-41; 61-56; 91-67.

Olimpia Milano: A.Della Valle 2, P.Biligha 1, A.Gudaitis 15, R.Moraschini 7, M.Roll 6, K.Tarczewski 8, N.Nedovic 4, A.Cinciarini 5, C.Burns 3, K.Sykes 18, J.Brooks 7, L.Scola 15. Coach: Ettore Messina.

De’Longhi Treviso: A.Tessitori 2, D.Logan 17, D.Alviti 9, A.Nikolic 8, J.Parks 10, M.Imbrò 4, M.Chillo 2, L.Uglietti 4, L.Severini, L.Piccin, I.Fotu 8, C.Cooke III 3. Coach: Massimiliano Menetti.

Per gli altri recap di Lega Basket Serie A della diciottesima giornata clicca qui.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi