fbpx
Home Lega Basket A Supercoppa 2020, Olimpia Milano-Virtus Bologna: l’Olimpia vince il primo titolo della stagione

Supercoppa 2020, Olimpia Milano-Virtus Bologna: l’Olimpia vince il primo titolo della stagione

di Kevin Martorano

Si è giocata alle ore 18.00 la finale della Supercoppa 2020 tra Olimpia Milano e Virtus Bologna, dopo aver sconfitto nelle semifinali rispettivamente la Reyer Venezia e la Dinamo Sassari. La partita è stata caratterizzata da due difese aggressive a dir poco, aspetto importante del gioco di ambedue le squadre, oltre che a sprazzi di talento assoluto dei tanti fenomeni presenti in questa partita. L’Olimpia Milano ha lasciato fuori per turnover Michael Roll, Zach LeDay e Shavon Shields, come avvenuto in semifinale contro Venezia, oltre ad aver perso per infortunio Vladimir Micov (problema al gomito).
Andiamo a vedere insieme quali sono state le chiavi della partita:

Olimpia Milano-Virtus Bologna: le chiavi del match

La squadra di coach Ettore Messina ha conquistato il primo titolo della stagione, andando a sconfiggere una mai doma Virtus Bologna col punteggio di 75-68, al termine di una partita combattuta fino alla fine. L’Olimpia Milano ha giocato un primo tempo ai limiti della perfezione, andando al riposo lungo sopra di 12 lunghezze (45-33), punti che sono stati preziosissimi ai fini del risultato finale. Ottimo approccio al match da parte della squadra meneghina dunque, fattore chiave comune alla semifinale contro Venezia.

Chiave importante del match è stata sicuramente il tiro da 3 punti, visto che l’Olimpia ha tirato con 9/25 da dietro l’arco, mentre la Virtus Bologna ha tirato dalla lunga distanza con un bruttissimo 4/24 (complice l’1/9 di un brutto Milos Teodosic).

Le palle perse, come spesso succede nelle partite della squadra milanese, hanno fatto anch’esse la differenza: infatti l’Olimpia Milano ha chiuso con 10 palle perse (molte nel terzo quarto, parziale in cui la squadra bolognese ha prodotto il massimo sforzo per tornare in partita), mentre la Virtus Bologna ha chiuso con ben 16 palle perse.

Infine, l’esperienza e la mentalità vincente diffusa nei tanti veterani in casa milanese è stata decisiva: la partita infatti nei minuti finali è stata decisa da canestri importanti da parte di Luigi Datome (17 punti per lui) e di Sergio Rodriguez, oltre ad un Kyle Hines ai limiti della perfezione per tutto l’arco della partita.

Il tabellino del match

Parziali singoli quarti: 21-16; 24-17; 8-18; 22-17.

Parziali progressivi: 21-16; 45-33; 53-51; 75-68.

Olimpia Milano: K.Punter 14, D.Moretti, V.Micov 2, R.Moraschini 5, S.Rodriguez 9, K.Tarczewski 6, P.Biligha, A.Cinciarini 2, M.Delaney 11, J.Brooks, K.Hines 9, L.Datome 17. Coach: Ettore Messina.

Virtus Bologna: A.Tessitori n.e, A.Abass 12, A.Pajola 2, A.Alibegovic 13, S.Markovic 3, G.Ricci 4, J.Adams 2, V.Hunter 9, K.Weems 5, S.Nikolic n.e, M.Teodosic 6, J.Gamble 12. Coach: Aleksandar Djordjevic.

MVP Supercoppa 2020: Malcolm Delaney.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi