Home Lega Basket A L’Olimpia Milano la risolve nell’ultimo quarto: Trieste battuta

L’Olimpia Milano la risolve nell’ultimo quarto: Trieste battuta

di Andrea Delcuratolo
Shabazz Napier in azione con l'Olimpia Milano.

PALLACANESTRO TRIESTE 59-65 OLIMPIA MILANO. Per la diciottesima giornata di LBA è andata in scena la sfida fra Pallacanestro Trieste e Olimpia Milano. Per l’Olimpia Milano era molto importante proseguire l’ottimo momento di forma, confermato dalle due vittorie in Turkish Airlines Euroleague, contro il Saski Baskonia e contro la Stella Rossa

Nella squadra allenata da Ettore Messina c’era molta attesa per il debutto di Shabazz Napier nel Campionato Italiano. Ciò compensa le assenze di le assenze di Shavon Shields (lesione tendinea del piede sinistro), Kevin Pangos (lesione parziale del legamento crociato posteriore del ginocchio destro) e Tommaso Baldasso (frattura del terzo metacarpo della mano destra). Fuori per scelta tecnica Billy Baron. Trieste mette in campo Emanuel Terry, alla prima presenza con la squadra di Marco Legovich.

Pallacanestro Trieste – Olimpia Milano: l’analisi del match

La partita è stata in equilibrio fino al terzo quarto. Nel quarto quarto, infatti, l’Olimpia Milano aumenta l’intensità offensiva. Trieste cede dopo aver condotto la partita per buona parte del tempo e la squadra di Messina, spinta da Luwawu-Cabarrot, Napier e da una grande prestazione difensiva porta a casa la partita. Trieste fa una partita coraggiosa, mettendo ripetutamente in difficoltà Milano che però non si scompone di fronte le grande prestazioni individuali di Davis e Terry.

Le percentuali al tiro fanno la differenza. Per Milano, il tiro da due viene trovato nel 45.0% dei casi. Buona prova anche dal tiro da tre punti, visto che la percentuale è del 36.4%. Ma se il tiro non è ottimale, Milano si affida alla sua difesa tenendo Trieste al 38.0% da due ed addirittura al 15.4% da tre punti. La squadra di Legovich sbaglia molti tiri importanti, tiri che le avrebbero consentito di portare a casa un risultato diverso. 

Milano trova un Napier molto decisivo anche in LBA, dopo le ottime prestazioni in Eurolega. Il prodotto dell’Università del Connecticut mette a referto 13 punti, 3 assist e 5 rimbalzi. Dal punto di vista realizzativo Milano trova conferme anche in Luwawu-Cabarrot che mette 12 punti, 1 assist e 4 rimbalzi. Trieste, che veniva da quattro vittorie consecutive, trova grandi conferme in Corey Davis (18 punti) e in Emanuel Terry (16 punti e 9 rimbalzi alla prima partita con la squadra di Legovich). 

Il tabellino statistico

Parziali singoli quarti: 15-12, 20-21, 16-18, 8-14

Parziali complessivi: 15-12, 35-33, 51-51, 59-65

Pallacanestro Trieste: Davis 18, Spencer 10, Deangeli 3, Bartley 9, Lever, Terry 16, Gaines 3, Bossi, Ruzzier, Campogrande, Vildera. Allenatore: Marco Legovich

Olimpia Milano: Davies 8, Luwawu-Cabarrot 12, Melli 6, Ricci 3, Hall 6, Datome 8, Mitrou-Long, Tonut 4, Napier 13, Biligha, Alviti, Voigtmann 5. Allenatore: Ettore Messina

MVPNBAPassion.com: Shabazz Napier

You may also like

Lascia un commento