fbpx
Home Lega Basket A Virtus Bologna-Olimpia Milano: sfida tra geni

Virtus Bologna-Olimpia Milano: sfida tra geni

di Kevin Martorano

Virtus Bologna-Olimpia Milano è ampiamente la sfida più attesa di questo campionato, con due squadre che rappresentano delle vere e proprie corazzate e che sono state entrambe costruite per vincere.

La partita andrà in scena domenica 29 dicembre alle ore 15.30 alla Virtus Segafredo Arena, e potremo assistere alla sfida tra geni della pallacanestro, Milos Teodosic da una parte e Sergio Rodriguez dall’altra. Per questo attesissimo match, sarà prevista anche la diretta della partita sul canale RAI 2, oltre che sull’ormai solito Eurosport Player. La diretta sulla Rai  rappresenta senz’altro una crescita del movimento della pallacanestro nel nostro paese.

La Virtus Bologna arriva al match con il morale alle stelle dopo aver stravinto il derby contro la Fortitudo Bologna (94-62 il risultato finale), mentre la squadra milanese ha avuto si il turno di riposo in campionato, ma ha dovuto affrontare un super impegno come quello della trasferta in Russia per il match di Eurolega contro il CSKA, perso soltanto nel finale dopo una grande prestazione dell’Olimpia Milano.

Virtus Bologna-Olimpia Milano: qui Virtus

La squadra di coach Djordjevic sta disputando una stagione eccellente, dimostrandosi squadra piena di talento e di voglia di vincere le partite. La squadra bolognese dovrà cercare di innescare il più possibile il proprio leader Milos Teodosic, giocatore che ogni volta che ha la palla tra le mani trova sempre o un canestro o un assist vincente per un proprio compagno.

Saranno inoltre una chiave importante del match i pick&roll che giocheranno le V nere, visto che il gioco a due tra Teodosic ed i propri lunghi è un marchio di fabbrica della squadra di casa e che spesso finiscono con una schiacciata del lungo in alley-oop. Infatti la Virtus Bologna è di gran lunga la squadra che fornisce più assist nel nostro campionato (20.8, mentre la seconda è addirittura a 18.3) e la squadra con la miglior percentuale al tiro da 2 punti (58.4%, mentre la seconda è al 57.2%).

Un’arma offensiva importante per la Virtus è senza dubbio il contropiede: se i giocatori di coach Djordjevic riusciranno a recuperare palloni (primi sia per palle recuperate e sia per rimbalzi catturati) e correre velocemente in contropiede, ci sarà poco da fare per l’Olimpia.

Per vincere la partita, la squadra bolognese dovrà difendere aggressivamente sui giocatori milanesi, perché nonostante che la Virtus abbia il miglior attacco del campionato (84.1 punti di media segnati), si troverà di fronte una squadra che non avrebbe problemi a giocare una partita sui 90 punti, di conseguenza la metà campo fondamentale per la Virtus Bologna sarà senza dubbio quella difensiva.

Qui Olimpia Milano

Dopo la sconfitta in Russia, la squadra di coach Ettore Messina è vogliosa di lanciare un chiaro segnale al campionato andando a vincere il big match di giornata contro la Virtus Bologna. Sarà nuovamente assente Nemanja Nedovic, che ha accusato una contrattura al quadricipite della coscia destra al termine del match contro il CSKA Mosca. Niente da fare anche per il neo acquisto milanese Keifer Sykes, il quale ha firmato il contratto ma questo non è stato ancora possibile consegnarlo in Lega; probabile che faccia il suo esordio nel prossimo match di Eurolega contro lo Zenit.

La squadra meneghina dovrà essere brava ad effettuare sempre una buona transizione difensiva, costringendo la squadra avversaria ad attaccare la difesa schierata e limitare così i punti in contropiede bolognesi.

Al contrario di quanto detto per le V nere, la metà campo offensiva sarà quella fondamentale per i milanesi: infatti è probabile che difensivamente riusciranno a tenere l’attacco bolognese, in quanto l’Olimpia Milano è la seconda miglior difesa del campionato con 73.1 punti di media concessi agli avversari. Di conseguenza, sarà importante vedere se i tiratori dell’Olimpia saranno in giornata ed allo stesso tempo se riusciranno a coinvolgere i lunghi nel pitturato, in quanto Luis Scola, Kaleb Tarczewski ed Arturas Gudaitis rappresentano una minaccia costante nel pitturato.

Infine, la lotta a rimbalzo potrebbe risultare decisiva: come abbiamo detto in precedenza, la Virtus Bologna è prima per rimbalzi catturati di media a partita, di conseguenza la squadra di coach Messina dovrà essere brava a contendere tutti i rimbalzi alla squadra bolognese senza però sbilanciarsi e concedere contropiedi letali, mentre dovrà invece essere altrettanto brava per catturare i rimbalzi sotto il proprio canestro, non concedendo extra possessi ad una squadra come la Virtus Bologna.

Virtus Bologna-Olimpia Milano: il pronostico

Virtus Bologna-Olimpia Milano potrebbe essere anche la prossima finale scudetto, visto che si affrontano le due squadre che, almeno sulla carta, sono le più attrezzate per la vittoria finale. I due roster sono abbastanza alla pari, di conseguenza potrebbe essere il fattore campo a decidere le sorti del match: per questo motivo, vedo la Virtus leggermente favorita.

Per le altre preview della sedicesima giornata di Lega Basket Serie A clicca qui.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi