Home Lega Basket A Virtus Bologna dominante contro l’Openjobmetis Varese

Virtus Bologna dominante contro l’Openjobmetis Varese

di Andrea Gordini
Virtus Bologna Openjobmetis Varese

Grandissima prova della Virtus Bologna che domina in casa contro la Openjobmetis Varese: vittoria con più di 30 punti di scarto e imbattibilità intatta anche alla seconda di campionato. Prima sconfitta invece per i lombardi dopo l’esordio positivo contro Pistoia di mercoledì. Per le Vu nere ora sarà importante concentrarsi sulla partita di venerdì prossimo contro Monaco e questi due punti saranno importanti per alzare il morale. Per i biancorossi sarà invece importante lasciarsi alle spalle questa disfatta in  modo tale da approcciare al meglio il match di domenica prossima contro Tortona, che a fine anno potrebbe risultare decisivo nella corsa ai playoff. 

Virtus Bologna- Openjobmetis Varese 115-84: l’analisi del match

Paradossalmente la squadra che ha dettato i ritmi in questa sfida è stata quella che ha perso largamente: la Openjobmetis ha giocato una partita molto intensa, correndo tanto e cercando conclusioni veloci, specialmente da tre punti. Sono stati pochi però i giocatori in grado di realizzare con costanza le conclusioni da dietro l’arco: tolti Vinnie Shahid (3/5 da tre punti), Sean McDermott (3/5) e Olivier Hanlan (5/9), i cestisti di Varese hanno faticato dal perimetro chiudendo con un 5/20 complessivo.

Un’altra soluzione cercata dai biancorossi per trovare punti rapidi è stata quella di attaccare il ferro nei primi secondi dell’azione, ma non sono stati raggiunti i risultati sperati: 11/23 da sotto canestro per i varesini, anche grazie a delle ottime prestazioni difensive di Achille Polonara, Bryant Dunston e Jordan Mickey che oltre a contestare, talvolta anche stoppando, i tentativi degli esterni avversari sono riusciti a togliere dalla partita un giocatore che nella metà campo offensiva aveva fatto una gran bella figura alla prima di campionato come Willie Cauley Stein. C’è da dire però che probabilmente il lungo ex Sacramento Kings ha faticato anche per via del gioco ultra perimetrale proposto da coach Bialaszewski.

Ottima prova corale dei bolognesi

Lato Bologna invece c’è da sottolineare come i bianconeri si siano adattati alla grande ai ritmi imposti dai lombardi: dopo dei minuti iniziali dove Moretti e compagni sembravano poter mettere in difficoltà i padroni di casa, è stata trovata la quadra e in certi frangenti del match la squadra che correva di più era quella allenata da Luca Banchi. In situazioni di attacco a difesa schierata invece la Virtus ha proposto un attacco molto dinamico basato su un gioco perimetro-centrico che ha valorizzato quasi tutti gli elementi del roster.

I tre lunghi sopracitati hanno fornito un ottimo apporto anche offensivamente. Da Dunston, autore di un’altra prova solida e intelligente, a Mickey, dominante sotto le plance, passando per Polonara, il quale è apparso in ripresa seppur non abbia ancora ritrovato la via del canestro da tre punti. Per quanto riguardo gli esterni invece ottimo esordio stagionale di Iffe Lundberg, l’unico giocatore che ha preso con regolarità dei tiri dalla media distanza. Benissimo anche Alessandro Pajola, usato meno in cabina di regia (a sfavore di Cordinier) e più come tiratore. Risultato? Un sorprendente 4/5 da tre e 16 punti totali messi a referto. Il migliore in campo però è il capitano Belinelli: top scorer dei suoi con 23 punti e 7/11 da dietro l’arco.

L’unica nota negativa per il club di Massimo Zanetti è stata la prestazione sottotono di Devontae Cacok: il giamaicano è partito in quintetto ma è stato tolto dalla partita e lasciato sedere in panchina fino agli ultimi minuti della gara a causa di un paio di leggerezze su entrambi i lati del campo. Bel segnale però quello che l’ex Lakers ha mandato a tutti durante il garbage time:  in un momento in cui moti si sarebbero demoralizzati lui ha tirato fuori dal cilindro una bellissima stoppata in chasedown.

Il tabellino della gara

Parziali singoli quarti: 33-22; 25-17; 23-28; 34-17.

Parziali progressivi: 33-22; 58-39; 71-67; 115-84.

Virtus Segafredo Bologna: Belinelli 23, Mickey 16, Pajola 16, Cordinier 11, Lundberg 11, Polonara 10, Dobric 10, Dunston 9, Cacok 3, Mascolo 2, Hackett 2, Abass 2. Assist: Lundberg, 4. Rimbalzi: Mickey, 10. Coach: Luca Banchi

Openjobmetis Varese: Shahid 13, Cauley Stein 6, Ulaneo 2, Woldetensae 4, Moretti 13, Librizzi, Hanlan 22, McDermott 12, Brown 9, Virginio 3. Assist: Hanlan, 4 Rimbalzi: Cauley-Stein, 10. Coach: Tom Bialaszewski.

You may also like

Lascia un commento