fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationApprofondimenti Quanto graverà l’assenza di Deron Williams?

Quanto graverà l’assenza di Deron Williams?

di Davide Bomben

La partita di mercoledì sera è stata la settima saltata dal play Deron Williams, a causa della presenza di un ernia che ha peggiorato il suo quadro clinico a causa di un mese giocato sopra tale lesione. Anche se accanto al nome di Williams non recita la scritta ‘Out for the rest of the season’, i Mavericks si stanno preparando a giocare le ultime partite senza la sua presenza.

Deron Williams

Deron Williams

OrthoInfo.com descrive che l’ernia in uno sportivo solitamente causa un dolore molto forte nella zona inguinale. Riposando il dolore in genere migliora, ma questi ritorna nell’immediata ripresa di un’intensa attività fisica legata a movimenti di torsione del busto. Sicuramente il pensiero dei tifosi dei Mavs è rivolto verso una suo intervento chirurgico, visto che anche Ryan Anderson, dei New Orleans Pelicans, ha subito il medesimo intervento. Con i Mavericks che sono ancora in gioco per i Playoff, Williams rifiuta ancora l’operazione ma sarà sicuramente una seria possibilità se le sue condizioni non miglioreranno. I suoi 14 punti, 2.9 rimbalzi e i 5.8 assist generati a partita di sicuro mancano nella squadra allenata da Rick Carlisle. L’ex play degli Utah Jazz, infatti, grazie a un discreto 34.8% al tiro da dietro l’arco, permetteva maggiori spaziature per i suoi compagni di squadra, incrementando l’OffRtg fino a 104.3, seppur il suo contributo in difesa alzava il DefRtg a 103.6.

I Mavs, però, non sono stati di certo a piangersi addosso e grazie a una rinnovata attenzione difensiva (nelle ultime cinque partite hanno concesso meno di 90) grazie all’innesto del rookie Justin Anderson nello starting five e a un sorprendente J.J. Barea stanno tenendo, nonostante l’ulteriore assenza di Chandler Parsons. Il nativo da Portorico, nel mese di febbraio, ha sfornato prestazioni eccezionali tali da vincere il ‘Play of the Week’ nella Western Conference: 47.4% da dietro l’arco e 25.7 punti di media. Questi però, nella partita di questa notte ha subito un infortunio all’inguine, tale da costringerlo ad uscire dopo pochi minuti giocati. Le sorti della partita sono passate, quindi, per Raymond Felton che, in un’ottimo stato di forma, ha condotto i Mavs alla vittoria.

Seppur i texani abbiano riscoperte queste note positive solo al termine della stagione, resta da chiedersi quanto ancora riusciranno a reggere prima di crollare definitivamente.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi