fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationApprofondimenti Nicolò Melli: un italiano oltreoceano

Nicolò Melli: un italiano oltreoceano

di Il meglio del basket

Nella vita di ognuno di noi c’è un momento particolare, quello in cui i sogni diventano realtà e la nostra mente inizia a viaggiare nei ricordi per farci notare il duro lavoro di ogni giorno con la speranza sempre viva. È difficile immaginare cosa Nicolò Melli abbiamo provato vedendosi catapultato nel grande palcoscenico della NBA, di certo l’esperienza ad alti livelli non manca, con le 5 stagioni all’Olimpia ed il ruolo da protagonista nella finale di Eurolega, purtroppo persa, nel 2018.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nicolò Melli (@nikmelli) in data:

Nicolò Melli-Pelicans: finalmente in NBA

Quello che ha sempre caratterizzato questo ragazzo è la voglia e la spensieratezza con cui gioca, anche nei momenti peggiori di una partita, lo vedrete sorridere e muovere quel pallone come se stesse giocando la finale del torneo parrocchiale, forse proprio su questo suo modo di essere ha influenzato la vicinanza ad un grande campione come è Gigi Datome, perché anche a questi livelli si può imparare tanto, soprattutto a controllare l’adrenalina ed in questo il nostro capitano è un vero e proprio modello a cui ispirarsi. Dal punto di vista tecnico Nick non è inferiore a nessuno, per essere alto 2,05 m ha delle mani di velluto, con un controllo palla da fare invidia a molti anche oltreoceano, sicuramente dovrà ambientarsi in una lega in cui il fisico fa la differenza, ma sono certo che il suo senso della posizione e la giusta intelligenza cestistica, permetteranno al giovane reggiano, di non farsi superare facilmente. Nicolò va in una squadra che potrebbe rivelarsi la sorpresa del campionato, dove vi è un miscuglio di giovani talenti con un fisico straripante (Zion fra tutti) ad altri che invece hanno un gioco basato sull’aspetto tecnico, in quest’assetto Melli rappresenta il tassello mancante, colui che può dare equilibrio in attacco e difesa ad una rosa straripante. Tutti noi gli auguriamo buona fortuna, sperando che coach Gentry dia il giusto spazio ad un ragazzo ed un giocatore formidabile. In bocca al lupo Nick !

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi