fbpx
Home Aneddoti NBA LeBron James dietro le quinte: una storia sul Re che non tutti conoscono

LeBron James dietro le quinte: una storia sul Re che non tutti conoscono

di Marco Tarantino

Chi è il Re LeBron James fuori dal campo di gioco? Un vero filantropo? Un uomo buono? Una storia davvero poco conosciuta ci racconta quanto il Re sia tale anche fuori dal parquet di gioco. Era il 2009, marzo, LeBron James ha un giorno libero: guida per due ore per arrivare a Columbus, per guardare la finale dell’high school tra la sua St. Vincent-St. Mary e Thurgood Marshall

Un aneddoto su LeBron James

Due high school una contro l’altra. Era successo al re nel suo anno da junior di subire una sconfitta. La gara è molto tirata e viene vinta in volata dall’ex scuola del Prescelto. Juwan Staten, una guardia di Thurgood, gioca una grande sfida, ne mette a referto 28. Terminato il match, si accascia per terra con le mani tra i capelli e scoppia in lacrime finché non sente qualcuno che lo abbraccia.

James mi ha abbracciato e mi ha detto che anche lui ha perso una finale nel suo anno da junior, come me. Mi ha detto che ero un giocatore speciale e di camminare sempre a testa alta. Mi ha detto di ricordare questo giorno per il resto della mia vita: mai avrei dovuto sentirmi di nuovo in questo modo, mai più.

LeBron anni dopo, ricordando la storia ha detto: “Oh si che me lo ricordo, anche io ci sono passato, so cosa vuol dire. L’unica cosa che sentivo in quel momento era che dovevo andare lì, e parlare a quel ragazzo per incoraggiarlo con tutte le mie forze”

LBJ23, dentro in campo lo conosciamo, fuori dal campo lo amiamo

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi