fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationLeBron James The Decision: Stern provò ad impedire la messa in onda del programma

The Decision: Stern provò ad impedire la messa in onda del programma

di Andrea Notari

Otto anni dopo The Decision torna a far parlare di se. La “causa” è il libro “The Soul of Basketball“, di Ian Thomsen, che ci ha raccontato un aneddoto destinato a far discutere non poco il mondo NBA.

Infatti l’allora commissioner David Stern avrebbe cercato di impedire la realizzazione della tanto discussa decisione di LeBron James di lasciare i Cleveland Cavaliers per “portare il suo talento” ai Miami Heat, con la volontà di formare un top team, con Wade e Bosh, destinato a segnare quel periodo. Cosa avrebbe voluto impedire? Lo show televisivo si legge nel testo.

The Decision: Stern provò a fermare tutto

L’obiettivo di Stern era quello di preservare l’immagine della Lega intera e del miglior giocatore di quel periodo, al pari di Kobe Bryant. La sua lungimiranza, però, non ebbe successo ed lo speciale di ESPN, nel quale James rivelò The Decision, andò in onda lo stesso: “Fu terribile. Fu davvero terribile. E’ giusto dire che sapevamo che sarebbe stato terribile e che provammo in tutti i modi a non farlo accadere”, le parole del commissioner che si leggono sul libro.

L’immagine del Re fu compromessa da quella scelta, soprattutto per il fatto che sia i dirigenti dei Cavs che quelli degli Heat scoprirono la sua decisione allo stesso tempo dei tifosi. Questa strategia di marketing (fallimentare) gettò più di qualche ombra su James. “Se dovessi tornare indietro probabilmente sceglierei la stessa cosa ma la comunicherei in maniera diversa, ma sono felice della decisione presa”, rivelò LeBron ai giornalisti poco tempo dopo.

I risultati furono tuttavia dalla sua parte viste le 4 Finals NBA giocate consecutivamente di cui 2 vinte ma il perdono arrivò quando decise di tornare nuovamente a Cleveland, portando la franchigia dell’Ohio alla vittoria del titolo nel 2016, regalando ai propri tifosi il primo trionfo della loro storia, rendendosi, di fatto, leggenda ai loro occhi (e non solo).

Tornando a Stern, invece, non è ancora ben chiaro come avrebbe tentato di fermare The Decision nel 2010 ma la mancata riuscita del suo obiettivo apri le porte ai super team NBA e alle decisioni future come quelle di Kevin Durant, Carmelo Anthony, Paul George e DeMarcus Cousins su tutti.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi