fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsDenver Nuggets Back in the days: i precedenti tra Los Angeles Lakers e Denver Nuggets

Back in the days: i precedenti tra Los Angeles Lakers e Denver Nuggets

di Andrea Esposito

Tutti si aspettavano una finale di conference diversa nel selvaggio west, ma nei playoff le sorprese sono sempre in agguato. Lakers e Nuggets arrivano a giocarsi le Finals NBA 2020 dopo aver ercorso sentieri diversi; ma facciamo un passo in dietro, e proviamo a ripercorrere i precedenti tra Los Angeles e Denver.

Primo turno 2011/12: si arriva a gara7

In questo viaggio nel tempo tra i precedenti in post season tra Lakers e Nuggets partiamo dalla stagione 2011/12, lo scontro più recente tra la franchigia Californiana e quella del Colorado. I Lakers allenati da coach Mike Brown avevano conservato l’ossatura titolata del 2012 con Kobe da quasi 28 punti a partita in RS e i vari Gasol, Artest e Fisher a completare un quadro di un roster pieno di campioni ma con qualche difficoltà dovute all’età ormai non più di primo pelo trovano al primo turno i Denver Nuggets del Gallo.

Prime due gare vinte da Kobe e soci, ma soprattutto in gara due Denver vende cara la pelle. Gara-3 è vinta dai Nuggets abbastanza nettamente, ma in gara-4 i purple and gold in una gara combattuta vanno avanti 3-1.  La serie sembra finita ma in gara-5 Denver getta il cuore oltre l’ostacolo e vince di 3 rimanendo attaccata alla serie e sulla scia dell’entusiasmo riesce addirittura a portarsi sul 3-3 vincendo gara-6: si arriva alla 7.

In gara-7 sale in cattedra Pau Gasol con una prestazione monstre da 23 punti e 17 rimbalzi, lo spagnolo si impose offensivamente in un match dove Kobe faticò non poco a trovar la via del canestro (7/16 complessivo al tiro in più di 45 minuti di gioco per il 24)

Finali di Conference 2008/09: Kobe vs. Melo

Dopo la cocente sconfitta alle finals 2008 per mano dei Boston Celtics, Kobe Bryant e i suoi Lakers affrontarono la stagione 2008/09 con una tale rabbia e determinazione da far paura.

Dopo aver battuto agilmente Utah al primo turno ed aver superato Houston in gara-7 i Lakers arrivano alle finali di conference a dover affrontare la seed n.2, ovvero i Denver Nuggets di Carmelo Anthony.

Kobe Bryant e Carmelo Anthony

I Nuggets con un fenomenale Carmelo Anthony è sempre stata avanti nel punteggio in gara-1, ma nella volata finale Kobe e due triple pesantissime di Ariza e Fisher cambiarono l’inerzia della gara dando ai Lakers il vantaggio nella serie. I Nuggets vinsero poi una tiratissima gara-2. Persero però una determinante gara-3 che permise ai Lakers di riprendere il fattore campo della serie. Tutto facile nella successiva gara-4, mentre in gara-5 Denver crollò solamente nell’ultimo quarto. In gara-6 i gialloviola dettarono il ritmo partita fin dall’inizio conquistando il titolo della Western Conference e il pass per le seconde NBA Finals consecutive. Questa serie fu bellissima snche per il bellissimo duello a suon di canestri che andò in cena tra Kobe e Melo: i due chiusero rispettivamente a 34 e 27.5 punti di media.

I Lakers vinsero poi il titolo NBA battendo nettamente i Magic per 4-1.

Primo turno 2007-08 e 1986-87: due sweep Lakers

Nei Playoff 2008 i Lakers arrivano alla post-season col vento in poppa e si sbarazzano abbastanza facilmente dei Nuggets al primo turno con un 4-0 senza appello: lo scarto medio a vantaggio dei Lakers fu di circa 14  punti.

Quei Lakers fecero percorso, quasi, netto (perdendo solo 3 match su 15 giocati) sino alle Finals dove trovarono i Celtics ei Big-3 nel ritorno di una delle serie più storiche del mondo dello sport americano.

Facendo un grande passo indietro arriviamo sino alla primavera 1987, altri tempi ed altro basket. I Lakers dello Show-Time dopo aver dominato per tutta la stagione regolare chiusa con un record di 65 W e sole 17 L, arriva ai playoff e passeggia con estrema nonchalance sui giovani Denver Nuggets di Alex English. Furono 3 partite senza storia, perché all’epoca il primo turno era al meglio dei 3 match, con I Lakers che che inflissero un passivo di 27 punti di media, con gara-1 chiusa 140-103 ad indirizzare fortemente la serie.

Kareem Abdul-Jabbar

Kareem Abdul-Jabbar e Magic Johnson.

Finali di Conference 1984-85: lo Show-Time è inarrestabile

I Los Angeles Lakers vinsero la Western Conference con un record di 62-20. Nei play-off vinsero il primo turno con i Phoenix Suns (3-0), la semifinale di conference con i Portland Trail Blazers (4-1) ed in finale di conference trovarono i Nuggets, in quello che fu il secondo incrocio tra le due franchigie in post season. In quegli anni coach Pat Riley costruì semplicemente la macchina perfetta: Magic Johnson a dirigere lo spettacolo, Kareem Abdul-Jabbar a segnare continuamente e ad indicare la via, senza dimenticare poi i vari James Worthy, Byron Scott, Kurt Rambis. Lo Show-Time era destinato alla finale contro i rivali dei Celtics e il pronostico fu rispettato con la pratica Nuggets archiviata in 5 partite.

Primo turno 1978-79: la prima sfida

Siamo arrivato alla fine di questo viaggio indietro nel tempo nella storia tra Lakers e Nuggets.

I Nuggets affrontarono per la prima volta nella, allora, breve storia in NBA i Lakers in un momento speciale della storia giallo-viola, perché giusto qualche mese più tardi, dopo aver battuto i Nuggets 2-1 vincendo la decisiva gara-3 dopo essersi spartiti le prime due sfide e subito una bella ripassata dai Seattle Supersonics, futuri campioni, in semifinale di conference per un roboante 4-1, al draft i Lakers ingaggiarono tale Earving “Magic” Johnson. E da li la storia cambiò.

Magic Johnson con la casacca dei Lakers

In questo viaggio nel tempo abbiamo capito una cosa, in casa Lakers quando ai playoff c’è da giocarsela contro i Nuggets lo si accetta ben volentieri, d’altronde il record è lampante con tutti e 6 i precedenti vinti dai giallo-viola: ma se andiamo più nello specifico notiamo che tutte le volte che c’è stato un Lakers-Nuggets in finale di conference alla fine i Lakers hanno sempre aggiunto un anello alla loro collezione.

Tifosi giallo-viola siete autorizzati a fare ogni segno scaramantico riteniate opportuno.

 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi