Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsCharlotte Hornets Hornets, Kupchak: “Stiamo lavorando per riportare Bridges a Charlotte”

Hornets, Kupchak: “Stiamo lavorando per riportare Bridges a Charlotte”

di Andrea Delcuratolo
Miles Bridges hornets

Con la off-season che si è aperta per tutti, dopo la conquista del titolo NBA da parte dei Golden State Warriors, sono molte le squadre che stanno lavorando sul mercato al fine migliorare il proprio roster e fra queste vi sono gli Charlotte Hornets. La franchigia di proprietà di Michael Jordan, ha da poco annunciato Steve Clifford come nuovo capo allenatore, il quale, si è messo subito al lavoro insieme al GM Mitch Kupchak per capire quali sono i giocatori che possono fare al caso degli Hornets. 

Un nome molto gradito per Kupchak è quello di Miles Bridges, ala piccola degli Charlotte Hornets. La dodicesima scelta assoluta del draft NBA 2018 sarà restricted free agent. Il GM si è lasciato andare sul giocatore dichiarando: “Siamo grandi estimatori di Miles. Lo riporteremo indietro e lo terremo qui a Charlotte. È stato fantastico per la franchigia e credo che con la sua etica del lavoro possa solo migliorare”.

La gioia dei tifosi degli Hornets si è subito placata nel momento in cui Brian Windhorst, giornalista di ESPN, ha riportato: “Da quanto mi è stato detto, non è ancora arrivata l’offerta di un contratto al massimo salariale dagli Charlotte Hornets. Quindi sarà disponibile sul mercato a partire da venerdì e vedrà se riesce a ottenere quell’offerta da qualche altra parte”. Si dice che gli Hornets stiano cercando di valutare quali giocatori muovere per creare spazio salariale al fine di accogliere un nuovo contratto per Bridges dopo che l’attaccante ha avuto la migliore stagione della sua carriera nel 2021/22. Il prodotto dell’Università di Michigan State ha registrato record in carriera in punti (20,2), rimbalzi (7,0) e assist (3,8).

Al momento di rinnovare a sua volta il contratto, Kupchak aveva detto: “La nostra intenzione è quella di mantenere Miles a lungo termine. È una parte importante del nostro futuro”.

You may also like

Lascia un commento