Dopo lo stop, rinnovo finalmente vicino tra i Rockets e Mike D'Antoni
140412
post-template-default,single,single-post,postid-140412,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Dopo lo stop, rinnovo finalmente vicino tra i Rockets e Mike D’Antoni

mike d'antoni

Dopo lo stop, rinnovo finalmente vicino tra i Rockets e Mike D’Antoni

Si riavviano dopo un brusco stop i lavori sul rinnovo contrattuale tra coach Mike D’Antoni e gli Houston Rockets.

I colloqui tra l’agente di D’Antoni e la proprietà della squadra sarebbero a buon punto, e l’intesa sempre più vicina, come riportato da Tim MacMahon di ESPN.

Alcuni giorni fa, divergenze sui termini di una potenziale estensione contrattuale avevano portato Mike D’Antoni ad annunciare pubblicamente – sempre tramite il suo agente Warren LeGarie – la fine delle trattative. Tra i problemi individuati, alcune non meglio precisate pretese sulla clausola di buyout del nuovo contratto da parte del proprietario della squadra Tilman Fertitta.

Solo 2.5 milioni sull’ultimo anno di contratto sarebbero infatti stati garantiti dalla bozza di accordo poi saltata: “I 5 milioni sarebbero stati garantiti solo se D’Antoni fosse stato ancora effettivamente a capo della panchina, e solo se la squadra avesse raggiunto la post-season” Così LeGarie a Jonathan Feigen dello Houston ChronicleIn caso di esonero, i 5 milioni sarebbero diventati 2.5. Mike (D’Antoni, ndr) sarebbe stato dunque alla mercé di scenari imponderabili, come un infortunio chiave o movimenti di giocatori“.


L’attuale contratto di Mike D’Antoni scadrà al termine della stagione 2019\20. Una rivoluzione in estate attende i Rockets nelle intenzioni del general manager Darryl Morey, determinato a vincere un titolo NBA negli anni di apice della star ed MVP in carica James Harden.

Le parti sarebbero dunque oggi vicine ad un nuovo accordo, i cui termini non sono però ancora noti.

Siamo consapevoli che il nostro obiettivo riguardi la costruzione di un roster più competitivo rispetto a quello attuale. Sono sicuro che Mike rimarrà con noi” Così Tilman Fertitta nei giorni precedenti lo stop delle trattative con coach D’Antoni “É un allenatore molto amato dai giocatori. Continuo a ripetere che i futuri free agent devono conoscere sia il nome del proprietario che il nome dell’allenatore. Sembra scontato, ma vi assicuro che tutto questo influisce nella decisione di firmare o meno per una squadra. Io e Mike continueremo il nostro percorso insieme. Ovviamente speriamo in un percorso ricco di vittorie e soddisfazioni

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment